Raffaele Lombardo querela Augusto Minzolini: il Tg 1 è contro la Sicilia

Raffaele Lombardo querela Augusto Minzolini: il Tg 1 è contro la Sicilia

Il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo ha citato in giudizio il direttore del Tg1 Augusto Minzolini chiedendo un risarcimento di 100 milioni di euro per alcuni servizi del tg contro il governo dell'isola

da in Augusto Minzolini, Rai, TG 1, Polemiche
Ultimo aggiornamento:

    raffaele lombardo querela augusto minzolini

    Scoppia la polemica tra Raffaele Lombardo e Augusto Minzolini per alcuni servizi del Tg 1 realizzati “contro” il governo della Sicilia. E dalle parole si passa ai fatti: il governatore siciliano ha infatti citato in giudizio civile il direttore del telegiornale di Rai Uno chiedendo un risarcimento per danni morali e materiali pari a 100 milioni di euro! Tra le accuse quella di aver fatto disinformazione sulla sanità.

    Un Tg 1 fazioso che fa disinformazione sull’azione di governo della Sicilia: questi i motivi che hanno indotto il governatore Raffaele Lombardo a querelare il direttore Augusto Minzolini.

    Dopo l’ennesima puntata contro la Sicilia e contro il governo della Sicilia è il momento di affidare alla Magistratura il compito di stabilire l’entità dei danni morali e materiali causati da una campagna denigratoria che non ha nulla a che vedere con il sacrosanto diritto d’informazione” ha fatto sapere Lombardo.

    A sostegno della citazione contro Minzolini i legali del governatore siciliano, oltre ad alcuni servizi “negativi” sul governo dell’isola, porteranno anche alcune note del Libro Bianco del Tg1, realizzato dal Comitato di redazione della testata, da cui si evince che c’è stata una vera e propria “campagna contro” Lombardo, “reo di avere fatto alleanza col Terzo Polo e di avere rotto, in Sicilia, con il Pdl”.

    Pronta la replica del direttore del Tg1 che si è “difeso” dicendo di aver fatto solo cronaca: “se con queste minacce abnormi Lombardo pensa di anestetizzare il Tg1 si sbaglia di grosso.

    Io sono allergico ai sedativi”.
    Immediata la controreplica di Lombardo: “non è mia volontà anestetizzare il Tg1. A far questo ci pensa già lui, con la sua inarrivabile faziosità”.

    Sul caso è intervenuto anche il segretario dell’Usigrai Carlo Verna che, partendo dal presupposto che sull’operato di Minzolini sono critici da sempre, è convinto che sarebbe stato più opportuno un ricorso all’Ordine dei giornalisti perché “non sono i tribunali i luoghi in cui si dirimono le questioni dei giornalisti”. Verna ne approfitta però per ribadire che “il caso del direttore del Tg1 costituisce un’emergenza per l’azienda di servizio pubblico ma riteniamo che la risposta decisa debba essere data al più presto esclusivamente dai vertici aziendali”. D’accordo, ma quando accadrà? Gli ascolti del telegiornale sono ormai in calo

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Augusto MinzoliniRaiTG 1Polemiche