Questo pazzo pazzo matrimonio diventa I guastanozze: dal 23 dicembre su Italia 1

Questo pazzo pazzo matrimonio diventa I guastanozze: dal 23 dicembre su Italia 1

Questo pazzo pazzo matrimonio cambia nome e torna su Italia 1, I guastanozze andrà in onda il 23 dicembre in prima serata

    Questo pazzo pazzo matrimonio torna in TV con il titolo I guastanozze

    Questo pazzo pazzo matrimonio torna in TV con il titolo I guastanozze

    Dopo il flop dello scorso maggio, Questo pazzo pazzo matrimonio torna in TV con il titolo di I guastanozze. A partire da domenica 23 dicembre alle 21:25, alcune coppie di sposini organizzano degli scherzi ai danni di parenti e amici durante il loro matrimonio. Ad aiutarli nell’impresa, attori professionisti con l’aiuto di alcuni parenti e amici faranno dei (brutti) scherzi ad alcuni invitati al loro matrimonio. Al termine delle nozze, gli sposini svelano ai malcapitati la verità. E il programma regalerà alle coppie una splendida luna di miele.

    A commentare le gesta degli attori e gli scherzi dei guastanozze ci saranno i dj Fabio Alisei, Paolo Noise e Wender. I guastanozze “tornano”, dunque, in TV dopo il passaggio della prima puntata di Questo pazzo pazzo matrimonio dello scorso 9 maggio, il candid show era stato cancellato a causa dei bassi ascolti (La prima puntata è stata vista da 1.522.000 con un share del 5.59%) e adesso torna con un nuovo titolo. I Guastanozze – Questo pazzo pazzo matrimonio è uno show prodotto da MadDoll. Non è ancora chiaro se anche in quest’edizione ci saranno i due “wedding planner” Andrea Pucci e Deborah Villa.
    Articolo aggiornato a cura di ChiaraL il 19 dicembre 2012

    Questo pazzo pazzo matrimonio, al via il nuovo candid show di Italia 1

    italia1 questo pazzo pazzo matrimonio
    Coppie di promessi sposi tremate, anzi no! Arrivano gli scherzi di Questo pazzo pazzo matrimonio, il nuovo candid show di Italia 1 prodotto da MadDoll (già dietro Tamarreide e Sex Education Show) al via stasera alle 21:10. Tre puntate da 90 minuti in prima serata, senza conduttore, in cui tre coppie di fidanzati in procinto di sposarsi (due di Roma e una di Napoli) vivranno apparentemente giorni da incubo ‘grazie’ alla crudele collaborazione di attori e registi, ribattezzati Guastanozze, che si divertiranno a rovinare l’atteso giorno del matrimonio con una serie di scherzi a dir poco cinici e ‘insensibili’ ai danni di amici e parenti.
    L’incubo di ogni sposa, e in misura minore forse dello sposo, è che tutto vada storto nel giorno in cui invece si vorrebbe che tutto quello che è stato curato nei minimi dettagli nei giorni precedenti fosse effettivamente perfetto, dalla cerimonia all’abito, dalla torta ai fiori: questo incubo si è materializzato, ma in maniera consapevole, per le tre coppie di futuri sposi protagoniste di Questo pazzo pazzo matrimonio.

    Gli scherzi del nuovo candid show di Italia 1, realizzati ai danni di parenti e amici dal regista Giorgio J Squarcia e dagli autori Nicola Alvau e Totò Coppolino (firme storiche di Scherzi a parte), Cristina Farina ed Emiliano Ereddia, coinvolgeranno i due fidanzati sin dalla settimana precedente la cerimonia nuziale e non solo nel momento del fatidico sì.

    Tra esilaranti sorprese, disavventure e imprevisti, che renderanno davvero memorabile il giorno delle nozze (soprattutto per parenti e invitati), gli sposi saranno alle prese con la perdita delle fedi, con vestiti sgualciti e strappati e con amici che tenteranno diabolicamente di far cambiare loro idea sul matrimonio. I guastanozze saranno poi sempre in agguato per attirare le proprie vittime in situazioni ridicole e tragicomiche. Alla fine però l’atteso happy ending ci sarà per tutti, anche per i novelli sposi complici degli scherzi, che riceveranno come ‘ricompensa’ un fantastico viaggio di nozze.
    Sinceramente non so come avrei potuto reagire a queste situazioni, voi invece li avreste accettati con lo spirito giusto?

    L’appuntamento con Questo pazzo pazzo matrimonio è per stasera alle 21:10 su Italia 1 e poi per mercoledì 16 e 23 maggio 2012 alla stessa ora.

    Articolo originale a cura di LauraA realizzato il 9 maggio 2012

    681