Quelli che il calcio, Nicola Savino saluta e ringrazia la Tv di Stato: ‘Viva la Rai e la sua professionalità’

Nell'ultima puntata di Quelli che il calcio 2017, in onda domenica 21 maggio, Nicola Savino saluta il programma e il suo pubblico e ringrazia la Rai per questi quattro anni insieme. Intanto il direttore di Rai 2 Ilaria Dallatana commenta l'approdo a Mediaset del conduttore toscano: 'Proposta che non poteva rifiutare, lo capisco'.

da , il

    Quelli che il calcio, Nicola Savino saluta e ringrazia la Tv di Stato: ‘Viva la Rai e la sua professionalità’

    Nicola Savino saluta Quelli che il calcio e la Rai prima del suo approdo a Mediaset. Il conduttore toscano è stato per l’ultima volta alla guida della trasmissione di Rai 2, con la puntata di domenica 21 maggio 2017, e ne ha approfittato per salutare e ringraziare i colleghi e la Rai e rassicurare il pubblico sul futuro di Quelli che il calcio. ‘Il programma riparte, sono sicuro con nuova energia, a settembre’, ha dichiarato Savino, prima di lasciare quello studio Rai che lo ha ospitato negli ultimi quattro anni. Ora il conduttore approderà a Mediaset, con cui ha firmato un contratto biennale.

    Nell’ultima puntata di Quelli che il calcio 2017, Nicola Savino ha voluto ringraziare la Rai e salutare il suo pubblico. Il conduttore si commuove rivedendo passare sullo schermo le sue prime partecipazioni a Quelli che il calcio, quando ancora conduceva Simona Ventura. Dopo quattro anni alla guida dello storico programma, per Savino è arrivato il momento di salutare e ringraziare quanti lo hanno sostenuto in questa avventura, prima di approdare a Mediaset dove condurrà la prossima stagione de Le Iene e un nuovo programma top secret.

    Quelli che il calcio: il saluto di Nicola Savino

    ‘Voglio salutare davvero con tutto il mio cuore e con grandissima commozione tutti i ragazzi e le ragazze del Centro di Produzione di Milano, questo di Corso Sempione e di questo studio, il TV3, il mitico studio TV3, grazie ai dirigenti che mi hanno scelto, Fabio Di Iorio prima, Angelo Teodoli e Ilaria Dallatana, i direttori di Rai 2, il precedente e l’attuale, gli autori che in questi quattro anni hanno fatto questo programma, sarete sempre nel mio cuore’. Queste le parole di un commosso Nicola Savino, che ha voluto prima di tutto ringraziare chi in questi quattro anni ha creduto in lui e quanti gli hanno dato supporto dietro le quinte. E ancora: ‘Viva la Rai, le professionalità della Rai. Evviva, grazie’, a riprova del fatto che l’addio alla Tv di Stato è arrivato senza malumori, polemiche o recriminazioni (come invece accaduto, ad esempio, per Massimo Giletti nell’ultima puntata de L’Arena).

    Savino lascia la Rai: le dichiarazioni di Ilaria Dallatana, direttore di Rai2

    Che l’addio di Nicola Savino alla Rai sia stato una ‘separazione consensuale’ e senza scossoni si capisce anche dalle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi da Ilaria Dallatana al Corriere della Sera, dopo l’annuncio ufficiale dell’approdo a Mediaset del conduttore toscano: ‘Nessuno lo dice ma in Rai gli artisti vengono pagati meno della media di mercato. Savino ha avuto un’ottima proposta, economica e di progetto, e capisco che abbia accettato’. Ora resta da capire solamente chi arriverà alla conduzione di Quelli che il calcio: ‘uno bravo’ ha assicurato Savino, cavalcando l’ironia della Gialappa’s. Non ci resta che attendere per scoprire qualcosa di più.