Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi intervisterà Amanda Knox in esclusiva su Rete4

Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi intervisterà Amanda Knox in esclusiva su Rete4

Gianluigi Nuzzi intervisterà Amanda Knox per Quarto Grado

    Gianluigi Nuzzi intervisterà Amanda Knox per Quarto Grado: il confronto tra i due andrà in onda su Retequattro venerdì prossimo, 20 settembre 2013. Ad annunciarlo è stato lo stesso conduttore su Twitter, dove ha scritto: “Venerdi’ g.21.10 @quartogrado parla Amanda Knox: “Se fossi condannata per omicidio Meredith ecco cosa faro”Prima intervista a tv italiana“.

    Curioso, per altro, che l’intervista a una persona che ha a che fare con l’assassinio di una ragazza venga proposta in una trasmissione che intende – per riprendere le parole del profilo Facebook del programma – “dire BASTA ALLA VIOLENZA SULLE DONNE” e per questo propone alle telespettatrici: “scattatevi una foto insieme a una #scarparossa e inviatela a quartogrado@mediaset.it o www.social.mediaset.it. Insieme creeremo una grande piazza virtuale, in questo album raccoglieremo alcune delle vostre foto che avete visto anche in Tv durante le puntate di Quarto Grado“.

    Ma chi è Amanda Knox? La ragazza è salita suo malgrado agli onori delle cronache nell’autunno del 2007, a causa di quello che è stato definito il “delitto di Perugia”: l’omicidio di una ragazza inglese, Meredith Kercher, avvenuto in circostanze misteriose la notte del 1° settembre del 2007. Studentessa britannica, Meredith fu ritrovata con la gola tagliata nella sua camera da letto.

    Amanda venne condannata in primo grado per l’omicidio, per poi essere assolta in appello per non avere commesso il fatto; sempre in appello, tuttavia, fu condannata a tre anni di carcere per calunnia, per avere accusato dell’assassinio – in maniera ingiusta – Patrick Lumumba, risultato poi estraneo ai fatti.

    Il processo che vede coinvolta la Knox in realtà è ancora in corso, poiché la Corte di Cassazione ha annullato la sentenza di assoluzione in appello accogliendo il ricorso della Procura Generale, e ha rinviato gli atti alla Corte d’Assise d’Appello di Firenze. Secondo Giovanni Galati, procuratore generale di Perugia, la sentenza di assoluzione della ragazza americana (e dell’altra persona coinvolta nel caso, Raffaele Sollecito) deve essere annullata in quanto contenente omissioni ed errori.

    La Knox nel nostro Paese è stata anche in carcere. Ha lasciato l’Italia il 4 ottobre del 2011, dopo aver scritto una lettera a Corrado Maria Daclon, segretario generale della Fondazione Italia Usa, in cui ha pubblicamente ringraziato tutti gli Italiani che le hanno mostrato il proprio sostegno. Di certo, l’intervista di Quarto grado non mancherà di suscitare polemiche, soprattutto per il fatto che si parlerà di una vicenda sulla quale la giustizia non ha ancora messo la parola “fine”.

    Il delitto di Perugia è stato uno degli avvenimenti più “cannibalizzati” dalla televisione negli ultimi anni (basti pensare alle lunghe dirette di Porta a porta e dello stesso Quarto Grado in occasione della lettura della sentenza di assoluzione a ottobre del 2011).

    Ad Amanda, tra l’altro, è stato dedicato anche un film per la televisione, prodotto da Lifetime negli Stati Uniti e trasmesso qui in Italia da Canale 5: a interpretare la protagonista era stata chiamata Hayden Panettiere, la Claire di Heroes.

    545

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Quarto GradoRete 4
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI