Private Practice, sesta e ultima stagione da tredici episodi per lo show con Kate Walsh?

Private Practice, sesta e ultima stagione da tredici episodi per lo show con Kate Walsh?

ABC pensa ad una sesta stagione di tredici episodi per chiudere Private Practice; rimangono in bilico Body of Proof e GBC, mentre Scandal dovrebbe essere rinnovato

    private practice sesta stagione da 13 episodi

    Private Practice potrebbe avere una sesta ed ultima stagione da tredici episodi: lo annuncia Deadline, secondo cui la rete sarebbe in trattative per una stagione che concluda le avventure dei dottori della Oceanside Wellness: se si parla anche di 18-22 episodi, visti gli ascolti non brillanti – per quanto, la settimana scorsa, in lieve aumento – il numero più probabile è tredici, che poi sarebbero il numero degli episodi per cui Kate Walsh (attualmente in trattative per il rinnovo) si è impegnata.

    Tredici episodi e poi addio Private Practice: l’ipotesi è lanciata da Deadline, secondo cui se è vero che si è parlato anche di una stagione da 18-22 episodi, Kate Walsh, la protagonista attualmente in trattative per una sesta stagione, si sarebbe impegnata solamente per una ministagione da tredici episodi, che permetta di chiudere le storyline dei protagonisti dello show senza ‘pesare’ troppo, visti gli scarsi ascolti di quest’anno (un rating di 2.2 è il miglior risultato di quest’anno), sul palinsesto dell’anno prossimo.

    Se Private Practice fosse rinnovata, l’anno prossimo Shonda Rhimes farebbe un baffo a JJ Abrams con ben quattro serie in onda: oltre a Grey’s Anatomy e Private Practice, il ritorno di Scandal è dato per sicuro (la serie ha ascolti medi, ma è stabile da quattro settimane) e il drama storico Gilded Lilys, show creato da KJ Steinberg e di cui Shonda è produttrice, che ha riscosso buone critiche e che ha buone probabilità di diventare una vera e propria serie tv.

    Il (probabile) rinnovo di Private Practice non significa al momento la morte di Body of Proof e GBC, la serie con Dana Delany vende bene all’estero ma è l’unico procedurale puro che la rete trasmetterebbe l’anno prossimo, mentre GBC ha avuto problemi creativi e gli ascolti sono bassini, ma il suo essere un drama/soap serializzata lo rende molto più adatto al palinsesto ABC: l’appuntamento con rinnovi e cancellazioni è comunque rimandato a dopo gli screening dei pilot, che cominceranno a partire dalla giornata di oggi.

    410

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI