Prison Break, Two Dollar Beer, Sons of Tucson, The Station, Walorsky: casting e novità

Prison Break, Two Dollar Beer, Sons of Tucson, The Station, Walorsky: casting e novità

Two Dollar Beer, Sons of Tucson, The Station, Walorsky, fox, serie tv americane, prison break, melrose place, smallville, my name is earl, sex and the city il film, brothers and sisters, Operating Instructions, legally mad, supernatural: anticipazioni, casting news, gossip, novità e spoiler dalle serie tv americane e dalla tv made in usa

    Prison Break

    Prison Break è stato cancellato, ma niente paura: secondo quanto ha dichiarato Zack Estrin, uno dei produttori esecutivi della serie, “abbiamo sempre saputo che questa sarebbbe probabilmente stata la nostra ultima stagione, ed abbiamo narrato le storie di conseguenza“.

    Sempre secondo quanto dichiarato da Estrin, “è stato, ed è, molto importante per gli sceneggiatori che lo show avesse una fine, fosse una storia completa. I nostri fan hanno ‘investito’ molto in questi personaggi, e quindi lo dobbiamo a loro e ai personaggi. Continuare la storia all’infinito sarebbe ingiusto“. Per quanto riguarda il futuro, “credo che tra 10 anni ancora si parlerà di Prison Break, non perché fosse una serie perfetta, ma perché è stata unica e ‘provocante’, ma – soprattutto – divertente, che è quello che conta alla fine di tutto“.

    Melrose Place rischia di anticipare la fine di Smallville? Al momento non sappiamo dirlo, ma data l’uscita di Mark Schwahn dal progetto MP 2.0 (per problemi contrattuali visto l’accordo che lo legava alla Warner Bros), pare che la rete abbia proposto a Darren Swimmer e Todd Slavkin, showrunner di Smallville, di mettersi al capo del progetto: al momento la serie non è stato rinnovata per una nona stagione, ma se questo accadesse e Swimmer e Slavkin dovessero andarsene, il compito di showrunners sarebbe affidato a Kelly Souders e Brian Peterson.

    Danny Glover apparirà in My Name Is Earl (che in Italia è sparito dal palinsesto di Italia 1) nel ruolo del papà di Darnell, tale Thomas: secondo Greg Garcia, creatore della serie, lo storyline che lo vede protagonista ci svelerà come mai Darnell si nasconde ed è nel programma di protezione testimoni.

    Se siete disperati per la cancellazione di Eli Stone, potete consolarvi con Brothers & Sisters, dove per almeno tre episodi vedremo Matt Letscher nel ruolo di nuovo interesse amoroso di Kitty (Calista Flockhart): vedovo da poco, il personaggio di Letscher apparirà ad Aprile, e diventerà amico di Kitty in un periodo particolare della sua (di lei) vita.

    Buone notizie per i fan di Sex and the City, dato che secondo Chris Nothil sequel è più che probabile, i produttori vogliono fare cassa grazie al successo del primo film“. Come scritto sul sito Hollyscoop.com, la montagna di denaro (275 milioni di dollari) incassato grazie al primo film tratto dalla serie è troppo invitante per rifiutare, anche se Cynthia Nixon ha detto poco tempo fa che il film non sarà certo finché non saranno stati scritturati tutti i protagonisti, tra cui sarebbe certa la presenza di Sarah Jessica Parker.

    La Fox ha dato il via libera a ben sette pilot, quattro sitcom (“The Station”, “Walorsky”, “Two Dollar Beer” e “Sons of Tucson”), e tre serie drammatiche, un progetto senza titolo sulla reincarnazione e le già citate “Maggie Hill” e “Human Target”, senza contare “Eva Adams” e “Boldly Going Nowhere“.

    The Station“, in particolare, è un pilot prodotto dalla 20th assieme alla Red Hour Films di Ben Stiller, e sarà incentrato su alcuni agenti della CIA che sono spediti in missione in una sorta di repubblica delle banane per insediare un nuovo dittatore; “Walorsky“, produzione 20th TV/American Work, sarà una sorta di “Babbo Bastardo” in versione televisiva, incentrato su uno sfaticato ex poliziotto che diventa guardia di sicurezza in un centro commerciale di Buffalo, N.Y., e che è costretto a lavorare sul serio dopo che gli viene assegnato un partner idiota.

    Two Dollar Beer“, invece, produzione 20th/3 Arts, è ambientato a Detroit, ed è incentrato su una coppia di colletti blu e le loro vite tra famiglia e amici, mentre “Sons of Tucson“, prodotta dalla 20th e da J2TV, sarà incentrata su un affascinante ma un po’ imbranato truffatore assunto da tre ricchi fratelli per diventare loro padre mentre quello vero è finito in galera.

    Doppio impegno per Kurt Fuller, che si è unito al cast di Legally Mad e che è stato scritturato come ricorrente per tre episodi di Supernatural: nella nuova serie legal di David E. Kelley, Fuller sarà Lou Peable, avvocato con una crisi di mezza età, mentre nella serie della CW sarà un executive che ha un’autorità sovrannaturale.

    Assaf Cohen, infine, è stato scritturato per il pilot da 90 minuti di “Operating Instructions” (Usa Network), dove sarà Eli Funston, anestesista che avrà un rapporto di alti e bassi con la protagonista Rachel (Emily Rose).

    988

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI