Prison Break, gli ultimi 2 episodi saranno un film per dvd

Prison Break, gli ultimi 2 episodi saranno un film per dvd

Brutte notizie per i fan di Prison Break (che torna sulla Fox a partire da questo venerdì), che oltre a fare i conti con la cancellazione della serie…potrebbero addirittura dover aspettare il dvd per i due episodi in più ordinati ma che la Fox non ha messo in palinsesto

    Prison Break

    Brutte notizie per i fan di Prison Break (che torna sulla Fox a partire da questo venerdì), che oltre a fare i conti con la cancellazione della serie…potrebbero addirittura dover aspettare il dvd per i due episodi in più ordinati ma che la Fox non ha messo in palinsesto.

    Nel suo MegaBuzz di oggi, Matt Mitovich di TV Guide scrive infatti che uno degli sceneggiatori della serie, Matt Olmstead, ha spiegato che “gli episodi 21 e 22, in onda il 15 maggio, offriranno un finale soddisfacente a Prison Break, con un flashforward della serie ‘Dove sono i nostri eroi ora’“.

    Quelli che voi chiamereste episodi 23/24 di Prison Break, ha aggiunto Olmstead, è un tv movie da due ore stand-alone, che però non è mai stato ordinato dalla Fox; il tv movie spiega l’origine di ‘Prison Break: The Final Break‘, che racconta di un altro imprigionamento/fuga. E’ una storia che vogliamo raccontare, conclude Olmstead, l’abbiamo anche girata ma non sappiamo se verrà messa in onda“.

    Posto che chi fosse interessato qui è possibile preordinare il dvd della quarta stagione, a noi risulta che la Fox avesse ordinato due episodi aggiuntivi che avrebbero potuto essere l’apripista del nuovo spinoff, che si potrebbe chiamare Prison Break: Cherry Hill, ma non sarà incentrato su Gretchen come era invece emerso in un primo momento.

    Quanto alla serie vera e propria, la cancellazione è arrivata un po’ inattesa, ma secondo Zack Estrin, uno dei produttori esecutivi della serie, “abbiamo sempre saputo che questa sarebbbe probabilmente stata la nostra ultima stagione, ed abbiamo raccontato la storia di conseguenza“.

    La cancellazione è principalmente dovuta ai bassi ascolti (meno 22% rispetto all’anno scorso), senza considerare che secondo Kevin Reilly, presidente Fox, “Prison Break ha detto tutto quello che doveva dire, arrivato ad un certo punto senti che tutto quello che dovevi raccontare lo hai raccontato, e vuoi un finale forte, non trascinare il prodotto per altre stagioni“.

    Che l’inventiva degli sceneggiatori fosse un po’ giunta al termine era stata confermata anche dallo stesso Matt Olmstead, che nei giorni scorsi aveva confessato ad Entertainment Weekly che “non c’è modo di continuare oltre questa stagione“, e di non volere che Prison Break “diventi una parodia di se stessa“.

    546