Prison Break, dove eravamo rimasti ?

Al via la terza stagione di Prison Break, il punto della situazione

da , il

    Prison Break Terza Stagione Michael Scofield

    Mancano solo poche ore alla messa in onda della primo episodio della terza stagione di Prison Break su Fox, finalmente l’attesa è finita. Ma dove avevamo lasciato Michael e Lincoln ? E la Dottoressa Tancredi tornerà o non tornerà ? E Mahone, Bellick e Bagwell se la caveranno ?! ( occhio continuando a leggere potresti imbatterti in spoiler).

    Su come potrebbe andare la terza stagione qualcuno ha già scritto ora mi piacerebbe fare invece il punto della situazione, un ripassino della seconda stagione per arrivare pronti alla puntata di stasera.

    La seconda stagione si era aperta con gli otto evasi che avevano visto sfumare la possibilità di prendere il volo verso la libertà sull’aereo di Abruzzi e si erano quindi divisi, ognuno per la propria strada per cercare di non venire catturati. Michael vuole recuperare i 5 milioni di dollari di D.B. Cooper e parte quindi alla volta dello Utah, come lui diretti in Utah Tweener, T-Bag che riesce a farsi nel frattempo anche a farsi ricucire la mano, Sucre cerca di tornare da Maricruz per tentare di evitare che si sposi con Hector, Haywire dopo aver visto un quadro di un paesaggio olandese se ne innamora e si costruisce una zattera nel tentativo di raggiungere il paese dei mulini a vento, C-note, nonostante sappia che pericolo corre, cerca di riunirsi a moglie e figlia e Abruzzi continua a dare la caccia a Fibonacci. L’agente Mahone riceve ordine di trovare e uccidere tutti e 8 gli evasi da Fox River. Il primo a morire è Abruzzi seguito a ruota da Tweener e da Haywire. Grazie ad un’inaspettata alleanza Mahone e Kellerman riescono a prendere in trappola Michael e Lincoln ma una volta al dunque Kellerman spara a Mahone e aiuta i due fratelli a scappare. A questo trio si aggiunge anche la Dottoressa Tancredi e con lei riescono a recuperare un pen-drive in cui è registrata una conversazione tra Terrence Steadman e Caroline Reynolds, con la registrazione ricattano la Reynolds per avere la grazia. Tutto sembra essersi risolto al meglio se non che qualcuno di più influente costringe la Reynolds a cambiare idea e lei, non sopportando più la pressione, decide di dimettersi da presidente degli USA e uscire dai giochi. Michael e Lincoln devo riprendere a scappare, questa volta verso Panama dove sperano di sparire per sempre. Bellick ricatta Sucre per cercare T-Bag e sottrargli i soldi di D.B. Cooper. Giunto a Panama Michael si imbatte in Sucre e decide di aiutarlo a ritrovare Maricruz ( nascosta da Bellick non si sa dove) e consegnare alla giustizia il pericoloso T-Bag. Durante una sparatoria Bellick e T-Bag vengono catturati, Michael recupera il soldi ma Sucre, ferito dev’essere ricoverato in ospedale. Nel mentre Sarah ha rischiato di finire in prigione per complicità nell’evasione, la salva Kellerman che testimonia a suo favore, una volta libera la Dottoressa Tancredi si ricongiunge a Michael e Lincoln. Sembra il lieto fine ma sarebbe troppo bello infatti proprio mentre stanno per salpare da Panama verso la libertà li blocca l’agente Kim , Sarah lo uccide e sul posto arrivano le pattuglie della polizia. Lincoln scappa da una parte, Sarah e Michael dall’altra ma ben presto i due sono costretti alla resa. Michael si assume la colpa dell’omicidio per salvare Sarah. La seconda stagione si chiude con l’ingresso di Michael nella prigione di Sona, dove non ci sono ne guardie ne leggi se non quella del più forte.

    Sopravviverà Michael a Sona ? Riuscirà a escogitare un piano di fuga anche da questo carcere ? Dove sarà finito Lincoln ? E Sarah ? Stasera la terza stagione di Prison Break su Fox per saperlo.