Porta a Porta: Vespa toglie l’audio a Belpietro, il giornalista minaccia di andarsene

Porta a Porta: Vespa toglie l’audio a Belpietro, il giornalista minaccia di andarsene

Vivace battibecco a Porta a Porta tra Bruno Vespa e Maurizio Belpietro, che minaccia di lasciare lo studio dopo un collegamento tagliato

da in Bruno Vespa, Porta a Porta, Rai 1, Talk Show
Ultimo aggiornamento:

    Porta a Porta: Vespa toglie l'audio a Belpietro, il giornalista minaccia di andarsene

    Ormai la minaccia di abbandonare lo studio è diventata un classico in tv e Porta a Porta non poteva essere da meno. Bruno Vespa si è reso protagonista di un siparietto curioso insieme a Maurizio Belpietro. Il direttore di Libero non ha infatti gradito il trattamento che gli è stato riservato nel corso di un collegamento video.

    La causa del battibecco che si è scatenato tra il conduttore e l’ospite è stata l’interruzione forzata del collegamento con lo stesso Belpietro. Quest’ultimo si trovava nel bel mezzo di un monologo quando si è visto togliere l’audio da parte della regia. E ovviamente il giornalista non ha apprezzato, manifestando tutto il proprio disappunto una volta che gli è stata restituita la parola:

    “No scusate, abbiate pazienza, stavo parlando e mi è stato tolto l’audio. Per amor di Dio, se è ininfluente quello che dico, risolvo il problema: mi alzo e me ne vado.”

    A quel punto Vespa si è sentito in dovere di giustificare il fatto, facendo presente all’ospite che aveva ripetutamente tentato di bloccarlo nel corso del suo intervento, con pessimi risultati:

    “Scusami Maurizio, io ho tentato più volte di interromperti senza riuscirci, tu senti quello che dico dallo studio? Allora cerca di capire, perché sennò i collegamenti cominciano ad essere delle trasmissioni autogestite.”

    Ovviamente Belpietro non c’è stato a fare la figura dell’anarchico nè dell’usurpatore di spazi altrui:

    “Ma abbi pazienza, siccome frequento diversi programmi e so come funziona, dato che parlo brevemente e non faccio comizi come fa qualcun altro in altre trasmissioni, se mi fate parlare bene, se non mi fate parlare risolvo la questione velocemente.”

    Momenti accesi in un salotto televisivo che raramente vede di simili scene. Ma di questi tempi anche il minimo fraintendimento può scatenare malumori e surriscaldare gli animi ben più del necessario.

    Ne è un chiaro esempio quanto accaduto durante l’intervista di Toni Servillo a RaiNews 24, terminata con un “vaffa” che l’attore si sarebbe potuto decisamente risparmiare.

    Ad ogni modo, alla fine Belpietro ha avuto modo di concludere il suo pensiero e Vespa si è ulteriormente spiegato con l’ospite, specificando che non si era trattato di una censura ma di un semplice rinvio a un momento successivo del programma.
    Tutto è bene quel che finisce bene.