Pomeriggio Cinque, lite Parietti-Meluzzi

Pomeriggio Cinque, lite Parietti-Meluzzi

Barbara D'Ursonon si smentisce mai: tra Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque fornisce sempre ottimo materiale ai collezionisti delle risse in tv

    Barbara D’Urso non si smentisce mai: tra Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque fornisce sempre ottimo materiale ai collezionisti delle risse in tv. Questa volta il siparietto ha coinvolto due personaggi della compagnia di giro della D’Urso, Alba Parietti e Alessandro Meluzzi, che evidentemente non si sopportano. Si minacciano anche querele. In attesa del video di oggi, rivediamoci un precedente contrasto tra i due, andato in onda ieri a Domenica Cinque.

    Ennesima rissa, questa volta sfiorata, nel salotto di Barbara D’Urso. Dopo Daniela Santanché che dà del pedofilo a Maometto, questa volta la discussione assume toni quasi da ‘educande’ e coinvolge Alessandro Meluzzi e Alba Parietti, opinionisti fissi di Pomeriggio Cinque.


    Oggetto del contendere il satanismo, affrontato a latere degli omicidi delle Bestie di Satana: uno dei condannati ha fatto ricorso alla Corte Europea di Strasburgo – come ricorda l’avvocato presente in studio – e il pensiero corre subito alla recente sentenza della Corte, ormai famigerata, che riguarda i crocefissi nelle aule scolastiche. “Speriamo che i giudici non siano così lungimiranti come hanno dimostrato con il crocefisso e non premino i satanisti” dice Meluzzi, ironico, ma la Parietti, evidentemente distratta, capisce tutt’altro e scatta: “Non devi permetterti…” e già questo basta a Meluzzi per darle sostanzialmente della ‘squittrice’ (colei che squittisce, più o meno) e per ribadire che da lei non accetta lezioni di nessun tipo.

    Di fronte a Meluzzi che non la fa parlare Alba fa per andarsene, ma poi torna al suo posto per terminare il pensiero: “Non puoi permetterti di dire che chi non vuole il crocefisso nelle aule è una satanista!“. Quale percorso mentale abbia fatto la Parietti onestamente ci sfugge, ma lai è convinta di aver sentito queste parole. Meluzzi diventa viola: “Se continui ad attribuirmi una cosa del genere ti querelo“.
    Stranamente interviene la D’Urso (dopo qualche minuto di insulti reciproci) per spezzare una lancia a favore di Meluzzi e ristabilire l’ordine, con tanto di scuse della Parietti.

    Per gli amanti della rissa (verbale e/o fisica) i programmi di Barbara D’Urso sono una fantastica miniera d’oro: e meno male che il trash era bandito dalle sue trasmissioni.

    427

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI