Pomeriggio 5, Sandra Milo critica le imitazioni di Virginia Raffaele: ‘Non ha il senso dell’ironia’

Nella puntata del 12 giugno 2017 di Pomeriggio 5, Sandra Milo ha nuovamente criticato l'imitazione che Virginia Raffaele ha fatto di lei durante l'ultimo appuntamento con Facciamo che io ero su Rai 2. La musa di Federico Fellini, inoltre, ha paragonato la comica a Maurizio Crozza sostenendo che le sue 'caricature' siano tristi e fatte con poca leggerezza e senso dell'ironia.

da , il

    Pomeriggio 5, Sandra Milo critica le imitazioni di Virginia Raffaele: ‘Non ha il senso dell’ironia’

    Ospite di Pomeriggio 5, Sandra Milo è tornata a criticare le imitazioni di Virginia Raffaele definendole delle performance molto ‘tristi’. In collegamento con Barbara D’Urso durante la puntata del 12 giugno 2017, l’attrice musa di Federico Fellini, è stata invitata ad esprimere il suo giudizio sull’ultima performance della comica che ha concluso il suo one woman show su Rai 2 – Facciamo che io ero – con una delle parodie che fece già discutere durante la 67esima edizione del Festival di Sanremo: lo scontro a distanza tra la Milo e la Raffaele, infatti, è partito dal Teatro Ariston e, a quanto pare, è destinato a proseguire.

    Non si placa, dunque, la polemica di Sandra Milo sulle imitazioni di Virginia Raffaele: a Pomeriggio 5, infatti, l’attrice è tornata a discutere sulle capacità della comica, reduce dal grande successo riscosso su Rai 2 con ‘Facciamo che io ero’, primo one woman show che ha messo in evidenza le infinite doti istrioniche della Raffaele. Le parodie di quest’ultima, però, dopo aver scatenato l’ira di Belén Rodriguez – che ha accusato Virginia di aver ‘offeso tutte le donne’ – e quella di Anna Oxa – che ha parlato di ‘stupida mafiosità’ – hanno suscitato anche l’amarezza della Milo, che non ha esitato a criticare l’ultima imitazione di Virginia.

    Virginia Raffaele a Facciamo che io ero: l’imitazione di Sandra Milo

    Incurante della polemica scatenata con l’imitazione di Sandra Milo al Festival di Sanremo 2017, Virginia Raffaele ha voluto renderle omaggio con un’altra parodia messa in scena nella puntata conclusiva di Facciamo che io ero su Rai 2. A dispetto di molte altre colleghe che hanno apprezzato le imitazioni della Raffaele, però, Sandra Milo ha innescato una nuova polemica e, in collegamento con il salotto pomeridiano di Barbara D’Urso su Canale 5, ha definito le performance della comica ‘tristissime’ e prive di ironia. A dare man forte alla musa di Federico Fellini, inoltre, è arrivato anche Roberto Alessi: il direttore di Novella 2000 ha rincarato la dose definendo ‘tragica’ la messa in scena della comica di Rai 2.

    GUARDA L’IMITAZIONE DI SANDRA MILO A FACCIAMO CHE IO ERO SU RAI 2

    Pomeriggio 5, Sandra Milo: ‘Virginia Raffaele è tristissima!’

    Così, durante la puntata del 12 giugno 2017 di Pomeriggio 5, Sandra Milo non ha avuto peli sulla lingua nel dichiarare a Barbara D’Urso che le ‘caricature’ di Virginia Raffaele sono tristissime: ‘Non per entrare in polemica con Virginia – perché poi non me ne può fregare di meno – però è una che non ha il senso dell’ironia! L’imitazione, diciamo così, che ha fatto a Sanremo non era divertente e non ne parliamo dell’ultima nel suo spettacolo: addirittura mi veniva da piangere! Era tristissima! Questa è una cosa imperdonabile’ – ha esordito l’attrice, lasciando la conduttrice di Canale 5 quasi sbigottita – ‘Perché fare l’imitazione di un personaggio? Ha senso sei fai ridere, se sei spiritoso, se sei ironico, se cogli l’aspetto del personaggio che imiti e che magari lo caratterizza’ – ha concluso la Milo, che ha ricevuto il sostegno degli altri ospiti presenti negli studi televisivi di Mediaset.

    Sandra Milo, inoltre, ha voluto paragonare Virginia Raffaele a Maurizio Crozza: ‘Vedevo ieri sera Crozza: è meraviglioso! Ad un certo punto si è levato il naso, la parrucca…fa le imitazioni con leggerezza! E’ una forma di arte, di eleganza!’.