Platinette si espande: vuole uno show tutto suo

Platinette si espande: vuole uno show tutto suo

nuova provocazione o nuova sfida? Platinette vuole un programma tutto suo sullo stile di Harem e propone il numero zero a La5

    Platinette.jpg

    Platinette, la drag queen de’ Noantri, non ci sta più a fare l’ospite e reclama un programma tutto suo. Ed è così che, dalla pagine di Sorrisi e Canzoni Tv, in edicola in questi giorni, parla a briglia sciolta dei suoi progetti e di un numero zero di uno show dal possibile titolo Platinette Talk&Show. Per sua stessa ammissione, l’ingombrante vestale del trash si sarebbe ispirata ad Harem di Katerine Spaak, un modello un tantino inarrivabile forse, anche perché il controcanto è fatto di paillettes e boa di struzzo, ma chissà forse ci sfugge qualcosa.

    Andiamo avanti: pare, infatti, che il progetto sia stato sottoposto a più di una rete, ma che ancora nessuno si sia esposto per aggiudicarselo, questo certo non significa che il prodotto sia scadente, anzi, capita sempre più spesso che un buon lavoro passi quasi inosservato a vantaggio di banalità, ma qui non si capisce bene quale sia l’ostacolo. Al momento i contatti, Platinette, li ha avuti con La5 e anche con La7, ma nulla di certo, nulla di definitivo. Ora c’è da chiedersi, vista la puntata zero, se il rifiuto è scaturito dai temi scabrosi e dai toni provocatori del talk show o soltanto dal senso di déjà vu che ha colto chi era deputato alla visione?

    Certo il dubbio viene visto che Platinette, al secolo Mauro Coruzzi, è suo malgrado una creatura di una televisione becera, urlata e tendente al volgare.

    Un peccato perché lei non lo sarebbe, anzi non lo è, il suo problema è la mancanza di voglia di osare, insomma, sotto quella magnifica impalcatura biondo platino c’è un cervello niente male e non vogliamo qui banalizzare sul concetto di en travesti, ma forse anche con le paillettes si può lasciare un segno che non sia per forza quello del doppio senso, dell’ammicco facile ad una sessualità ambigua che oggi fa soltanto noia, ma perché Platinette non ci regala qualcosa di più?

    Perché invece di insistere sopra le righe non prova dall’alto della sua esperienza ad essere leggera con intelligenza, magari basterebbe anche solo creare qualcosa di semplice con ospiti nuovi, facce che esulino dal circo mediatico solito insomma, ha appena finito di registrare Scandalo al Sole la cara Platinette, un programma sospeso tra Bikini e Lucignolo, non è già abbastanza? Non basta condurlo in compagnia di Melissa Satta? Il programma andrà in onda su Sky tra fine di luglio e i primi di agosto.

    Per un progetto nuovo, tutto suo, non potrebbe pensare a qualcosa di più originale? Non possiamo credere che voglia soltanto scimmiottare la Spaak, sarebbe come se Ana Laura Ribas si convincesse di essere Audrey Hepburn, non può essere, non può proprio essere, Platinette puoi fare molto meglio e anche molto di più.

    534

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI