Piroso precisa: “La7 non è la tv del Partito Democratico”

Piroso precisa: “La7 non è la tv del Partito Democratico”

    antonello piroso

    Caro direttore del Tg La7 Antonello Piroso,

    a Omnibus, hai ospitato la candidata alla guida del Partito Democratico Rosy Bindi. Prima però hai fatto una lunga precisazione: “Qualche avvertenza perchè non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Mi sembrava di essere stato abbastanza chiaro, nel senso che l’ho anche detto prima della stagione estiva, non è che La7 si candidi (o il telegiornale, o questo programma) si candidi a diventare la televisione del Partito Democratico, è che il Partito Democratico ci sembra in questo momento l’avvenimento clou. Sta nascendo un nuovo partito della politica in Italia.

    Naturalmente se il centro-destra dovesse dare mai un giorno vita allo stesso processo che sta avvenendo per quanto riguarda Ds e Margherita, lo seguiremo con altrettanta attenzione. Attenzione che è stata riservata a Walter Veltroni quando ha fatto il discorso al Lingotto e a Enrico Letta quando ha fatto il suo discorso a Piacenza” (da Omnibus La7 del 18/9/07). Poi ti sei rivolto a Rosy Bindi per confermarle che seguirai in diretta anche il suo discorso previsto a Chianciano il 29 settembre.

    Caro direttore del Tg La7 Antonello Piroso, siete talmente convinti dell’importanza di questo fatto politico che “dal 24 settembre tutti i giorni dalle 17 alle 18 fino al 12 di ottobre La7 ospita un programma in diretta che si chiama Cantiere Democratico, che farà il punto della campagna per le primarie, magari parlando anche della cosiddetta “Cosa Rossa” che sarebbe quel assembramento di leader, partiti, schegge, che sono a sinistra del costituendo Partito Democratico”.

    Caro direttore del Tg La7 Antonello Piroso, per completare l’elenco avresti dovuto citare il blog di Mario Adinolfi ospitato sul vostro portale e che, stasera, la prima puntata di Otto e mezzo sarà dedicata al “manifesto” di Veltroni (di conseguenza suppongo che Ferrara e la Armeni ospiteranno a breve anche gli altri 5 candidati PD). Il PD sarà di certo tra le Markette di Chiambretti e Gad Lerner (nonostante abbia annunciato che l’Infedele quest’anno sarà dedicato alla storia) una capatina da quelle parti ce la farà (magari partirà dalla scissione di Livorno del 1921). Caro direttore del Tg La7 Antonello Piroso, se fossi Veltroni & co sarei seriamente preoccupato per cotanta sovraesposizione.

    In più, mettici che Gianni Boncompagni sta per tornare con un programma tv proprio su La7 e come dice la didascalia sui programmi del pomeriggio “cerca una ragazza pazzesca, intelligente, colta, mozzafiato, brillante, possibilmente santa!” Non è che pure lì ci rifilate Rosy Bindi?

    449

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI