Pintus a Sanremo 2015 su Charlie Hebdo: ‘Je suis…désolé, i francesi sono nostri fratelli’

Pintus a Sanremo 2015 su Charlie Hebdo: ‘Je suis…désolé, i francesi sono nostri fratelli’

Pintus a Sanremo 2015 su Charlie Hebdo: 'Je suis

da in Festival di Sanremo 2015, Personaggi Tv
Ultimo aggiornamento:

    Pintus a Sanremo 2015 con monologo riflessione su Charlie Hebdo dopo la strage nella redazione del giornale satirico francese. ‘I francesi sono nostri fratelli’, ha detto. Un messaggio sociale che ha usato comicità popolare e una bianca voce da bambino per centrare il bersaglio dal nobile fine: ‘Quello che è successo in Francia poco fa è pazzesco, incredibile’, ha detto. ‘Perché è successo a dieci metri da casa nostra e perché potrebbe accadere anche qua’, ha aggiunto il comico su Rai 1.

    ‘I francesi, come tutto il resto del mondo, sono nostri fratelli. Allora ci pensi e sei da solo a casa: vorresti dire tante cose perché sei arrabbiato e perché non puoi fare niente e vorrei farlo nella lingua per me così difficile’, ha detto tra il serio e il faceto sul palco dell’Ariston. ‘Volevo dire che Je suis desolé – sono triste e dispiaciuto.

    Non c’è cosa peggiore che uscire di casa e avere paura, fratello’.

    Poi, ha proposto: ‘A volte credo che non dovremmo crescere mai, rimanere bambini: quelli che ‘chi se ne frega se sei bianco o nero’; quelli che ‘chi se ne frega se sei cristiano oppure sei musulmano’. Dovremmo rimanere bambini, guardare dal vetro della nostra camera e vedere se arrivano i nostri amici’, ha concluso.

    283

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2015Personaggi Tv Ultimo aggiornamento: Giovedì 12/02/2015 18:41
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI