Pilot: Lucy Liu per CBS, CW trova la ‘nuova’ Carrie Bradshaw; le altre novità

Pilot: Lucy Liu per CBS, CW trova la ‘nuova’ Carrie Bradshaw; le altre novità

Pilot: Lucy Liu sarà Watson per Elementary di CBS, arrivano/tornano Martin Landau (drama di Roland Emmerich per ABC), Cuba Gooding Jr

    Lucy_Liu_elementary_cbs

    Vista l’invasione degli Sherlock Holmes al cinema e sulla tv britannica, CBS ha deciso di dare al suo Elementary un tocco di rosa, così da raggiungere quel pubblico femminile che non è lo zoccolo duro della rete e magari trovare un compagno di successo a The Good Wife. La co-protagonista dello show sarà infatti Lucy Liu, nel ruolo di Joan Watson, ex chirurgo che ha perso la sua licenza dopo che un paziente è morto sotto i ferri; l’attrice condividerà la casa con Holmes (Jonny Lee Miller), eccentrico investigatore privato ed ex consulente di Scotland Yard che è venuto in America per disintossicarsi dalle sue dipendenze.

    Martin Landau è stato scritturato nel pilot senza titolo di ABC sceneggiato da Roland Emmerich con protagonista Carter (Max Thieriot), uno studente in astrofisica che scopre che il suo destino non è dedicarsi alle stelle, ma a sconfiggere il male nell’eterna lotta bene vs male; Landau (premio Oscar nel 1995 per Ed Wood di Tim Burton) sarà Mr. Armin, ex soldato tedesco oggi cieco che è l’unico amico di Carter ed esecutore testamentario del padre del protagonista.

    Cuba Gooding, Jr. ed Eva Amurri Martino saranno invece i protagonisti di Guilty, procedurale di FOX sceneggiato dal duo Greg Berlanti e Marc Guggenheim con protagonista William ‘Billy’ Remz (Goolding Jr, premio Oscar per Jerry Maguire) un avvocato difensore che, condannato ingiustamente per frode, perde la sua licenza e usa le sue qualità per risolvere i casi che non può seguire mentre progetta di vendicarsi contro chi gli ha rovinato la vita. La Amurri – figlia di Susan Sarandon e già guest star di Californication – sarà Lily, avvocato che ha lavorato a stretto contatto con i protagonista.

    Su CW vedremo invece un altro ‘figlio’ (o meglio nipote) d’arte, Ethan Peck (nipote di Gregory Peck) sarà il co-protagonista assieme ad Aimee Teegarden di The Selection, pilot basao sui libri di Kiera Cass, che raccontano la storia di un amore epico ambientato in un futuro lontano 300 anni, dove America Singer (Teegarden) una giovane e povera donna sarà una dei partecipanti ad una lotteria per scegliere la nuova regina di un paese devastato dalla guerra che dovrà sposare il principe Maxon (Peck), la quale rimarrà molto impressionato dall’onestà e dalla semplicità della protagonista.

    AnnaSophia Robb darà invece il volto alla giovane Carrie Bradshaw nel pilot Carrie Diaries, prequel di Sex and The City prodotto da Warner Bros TV insieme a Josh Schwartz e Stephanie Savage: basato sul romanzo di Candace Bushnell, lo show racconterà la gioventù di Carrie negli anni ’80, quando la nostra, liceale adolescente, comincerà a farsi le prime domande su amore, sesso, amicizia e famiglia.

    Giancarlo Esposito (Breaking Bad) è stato scritturato in Revolution, lo show NBC di JJ Abrams ed Eric Kripke con protagonisti un gruppo di personaggi che devono sopravvivere e riunirsi con le persone che amano in un mondo in cui tutte le forme di energia hanno misteriosamente cessato di esistere. Esposito sarà il capitano Neville, miliare di carriera duro, ma con un tocco da gentiluomo del sud, che potrebbe nascondere dei segreti. Il pilot di Revolution lo ricordiamo, sarà diretto da Jon Favreau.

    Chiudiamo con una brutta notizia per i fan del travagliato adattamento di Powers, Lucy Punch non sarà più la protagonista della serie FX, probabilmente a causa della lunga produzione e dell’impegno in altri progetti. Brian Michael Bendis, autore dei fumetti e produttore dello show, ha comunque precisato tramite Facebook che l’addio della protagonista non significa la fine del progetto, ‘Powers non è morto, sarei onesto con voi e ve lo direi se lo fosse, FX ha ordinato più sceneggiature dei prossimi episodi e in maggio dovremmo sapere se gireremo o meno. Il network ci è stato molto vicino, so che l’attesa è lunga ma significa che la serie sarà di qualità, d’altronde voglio che in tv vada il miglior prodotto possibile‘.

    762