Pilot: le previsioni su cosa vedremo da settembre 2011 in poi

Pilot: le previsioni su cosa vedremo da settembre 2011 in poi

Pilot: le prime previsioni su cosa vedremo da settembre 2011 in poi

da in ABC, CBS, CW, Fox, NBC, Pilot Serie TV, Serie Tv, Serie TV Americane
Ultimo aggiornamento:

    fall schedule abc fox cw nbc cbs logo slice

    Deadline ci offre una mega panoramica riassuntiva sul destino dei nuovi pilot, ordinati in quantità più o meno industriale (esclusa CW) da tutte e quattro le reti broadcast: particolarmente attive ABC, visto che solo un paio di nuovi show debuttati quest’anno torneranno anche l’anno prossimo (e poi c’è un nuovo presidente, Paul Lee) e NBC (anche qui il nuovo presidente Bob Greenblatt vuole dare la sua impronta al palinsesto, soprattutto per quanto riguarda il genere drammatico). Relativamente tranquille invece FOX (vero che molti nuovi show non sono andati benissimo, ma c’è grande attesa per il lancio di X Factor, a Fringe rinnovato potrebbe aggiungersi Human Target – che occuperà eventualmente il venerdì – e la rete ha già ordinato le comedy animate Napoleon Dynamite e Allen Gregory) e CBS (a parte Hawaii Five-0 i nuovi show non sono andati benissimo, ma la rete ha in palinsesto tante vecchie glorie).

    ABC (qui il recap): sul fronte serie drammatiche, dopo il fiasco di Off The Map, Shonda Rhimes ha ottenuto grandi applausi per Damage Control, lo show con protagonista Kerry Washington; buone anche le chance per Charlie’s Angels, il drama storico Pan Am, Revenge, il procedurale Poe, The River di Oren Peli e il dramedy Good Christian Bitches. Identity sconta le perplessità dovute alla tiepida accoglienza riservata quest’anno a Detroit 1-8-7, altro poliziesco in forse (ma quasi sicuramente morto) è Partners di Ed Bernero. Non convince neanche Hallelujah di Marc Cherry, che ha però un creatore e un cast di peso. Per quanto riguarda le comedy, hanno riscosso successo Don’t Trust the bitch in Apt. 23 e Suburgatory, un pelo sotto Bad Mom (con Jenna Elfman) e lo show con Tim Allen, male invece Lost and Found.

    CBS: sul fronte serie drammatiche, buone probabilità per il medical drama di Susannh Grant ed i polizieschi Rookies e Hail Mary (quest’ultimo un poliziesco comedy in cui ha fortemente impressionato Minnie Driver). Per quanto riguarda le comedy, sono andati molto bene i test dello show senza titolo di Rob Schneider e Home Game con Rob Riggle, meno bene lo show senza titolo di Peter Knight.

    CW: Danni Lowinski è morto e sepolto, agli executives piacciono molto Awakening, Heavenly e Cooper and Stone, problemi invece per Hart of Dixie con Rachel Bilson e per Secret Circle – che ha come marcia in più la presenza di Kevin Williamson. Considerata la bruttezza dei poster promozionali, meglio sarebbe se tutti fossero rimandati!

    FOX: è molto piaciuta la comedy The New Girl di Liz Meriwether con protagonista Zooey Deschanel (l’ordine è considerato sicuro), mentre Family Album e I Hate My Teenage Daughter non avrebbero riscosso grandi applausi, ma hanno dalla loro due protagonisti ‘forti’ quali Mike O’Malley e Jaime Pressly. Outnumbered è morto e sepolto, Council of Dads ha riscosso apprezzamenti ma potrebbe subire qualche variazione. Sul fronte serie drammatiche, Touch di Tim Kring sarà filmato a giugno e presumibilmente ordinato per la midseason, The Finder (lo spinoff di Bones) è in attesa del riscontro del pubblico (il backdoor pilot andrà in onda stasera), Alcatraz di JJ Abrams ha ottenuto buone critiche, mentre Locke & Key è considerato un progetto ambizioso ma il pilot viene considerato “lento” e in generale poco entusiasmante.

    NBC (qui il recap): sul fronte serie drammatiche, grandissimo successo per Smash (aka il Glee per adulti), buone anche le critiche di A Mann’s World, Playboy (piaciuto molto alle donne) e il remake di Prime Suspect; sul fronte comedy, ci sono buone probabilità per “Are You There Vodka? It’s Me, Chelsea”, Brave New World di Peter Tolan, Bent con Amanda Peet e i tre show senza titolo di Whitney Cummings, Dan Goor ed Emily Spivey (su quest’ultimo ci sono in realtà speranze per il cast composto da Christina Applegate, Will Arnett e Maya Rudolph). In forse Lovelives (ha ricevuto critiche varie) e “I hate that I love you”.

    Foto: Collider.com

    962

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABCCBSCWFoxNBCPilot Serie TVSerie TvSerie TV Americane