Pilot: “I guardiani del destino” e “I nuovi eroi” diventano serie tv?

Pilot: “I guardiani del destino” e “I nuovi eroi” diventano serie tv?

Pilot: "I guardiani del destino" e "I nuovi eroi" diventano serie tv? Al primo è interessata Syfy, per il secondo si cercano compratori internazionali

    Film che diventano serie tv, tocca a “I Guardiani del destino” e a “I nuovi eroi”, uno un film recente, l’altro un po’ più datato. In particolare, Syfy sta sviluppando una serie tv tratta dal film The Adjustment Bureau, scritto, diretto e prodotto da George Nolfi con protagonisti Matt Damon ed Emily Blunt: ad occuparsi della sceneggiatura saranno gli ex Smallville Darren Swimmer e Todd Slavkin, tra i produttori figura lo stesso Nolfi. E un altro film che potrebbe diventare una serie tv è Universal Soldier (I nuovi eroi) film del 1992 di Roland Emmerich con Jean-Claude Van Damme e Dolph Lundgren, acquistato da Freemantle Media e rimaneggiato da Damian Kindler, già producer di Stargate e Sanctuary.

    Partiamo da The Adjustment Bureau, progetto cui è interessata Syfy: il film, con qualche aggiustamento, è tratto da un racconto di Philip K. Dick e racconta della tormentata storia d’amore tra un politico (Matt Damon) e una ballerina (Emily Blunt), osteggiato dagli uomini dell’Adjustment Bureau, un’organizzazione segreta con poteri speciali che si assicura che la vita di alcune persone segua il percorso prestabilito. Tra i produttori dello show ci saranno Darren Swimmer e Todd Slavkin, anche sceneggiatori del progetto, e George Nolfi, regista del film uscito qualche mese fa.

    Dal 1992 risbucano invece fuori I nuovi eroi, debutto hollywoodiano di Roland Emmerich (quello che ci ha regalato 2012) che racconta la storia di due soldati americani caduti in Vietnam (Jean-Claude Van Damme e Dolph Lundgren) che vengono riportati in vita dopo 25 anni sottoforma di cyborg, cui è stata cancellata la memoria e la capacità di provare affetto.

    Ad occuparsi della versione televisiva sarà Damian Kindler (Stargate, Sanctuary), tra i produttori Allen Shapito e Craig Baumgarten (dettisi sicuri che i fan che hanno amato Universal Soldiers in tv saranno contenti di riaverlo nel loro salotto) e la Freemantle media che con questo progetto vuole ulteriormente diversificare il suo portfolio. Non è chiaro se la serie andrà in onda prima in America o altrove, la compagnia di produzione sta infatti cercando compratori internazionali.

    358