Pietro Taricone inedito al RomaFictionFest

Ancora una fiction per Pietro Taricone

da , il

    pietro-taricone2.jpg

    Il 6 luglio RomaFictionFest, il festival della fiction tv che si svolgerà a Roma dal 5 al 10 luglio, renderà omaggio a Pietro Taricone con un filmato che racchiude il meglio delle sue apparizioni nelle fiction targate Mediaset. L’appuntamento è alle 19.00 al cinema Adriano a Roma con un tributo che prelude alla presentazione, nella sezione Lavori in Corso, della nuova fiction Una Bella Famiglia, il cui titolo provvisorio era La Famiglia Gambardella, in cui Pietro Taricone recita la parte di un cantante neomelodico. L’omaggio al guerriero, scomparso prematuramente, comprenderà scene tratte da Codice Rosso, serie del 2006 in cui Pietro Taricone interpretava Fausto Rossi, un impavido pompiere sempre in prima linea e Distretto di Polizia 3, che nel 2002 lo vide protagonista per una puntata.

    Una Bella Famiglia, strutturata in 12 episodi di 50 minuti ognuno, è ambientata a Napoli: il fioraio Paolo Gambardella, interpretato da Giampaolo Morelli incontra casualmente la biologa Valentina, che ha il volto di Gaia Bermani Amaral. Da qui le vicende si intrecciano coinvolgendo le rispettive famiglie, ma mentre quella di Valentina è classica e misurata, quella di Paolo attinge alla migliore tradizione partenopea, con genitori e fratelli sopra le righe.

    Pietro Taricone interpreta il fratello minore di Paolo, Antonio, che ha un sogno nel cassetto, diventare un famoso cantante neomelodico. E c’è da scommettere che la sua interpretazione sarà ancora una volta ironica, ma azzeccata, senza sovrastrutture e con l’umiltà che lo ha contraddistinto in tutta la sua carriera. Così come lo era stato negli episodi di Tutti Pazzi per Amore 2 in cui ha reso credibile e amabile un personaggio che, forse, con un altro, sarebbe passato in secondo piano. Lo rivediamo in Adesso Tu.

    Era un divertimento guardarlo alle prese con le canzoni, con gli atteggiamenti romantici portati all’assurdo: un cavallo di razza Pietro, non c’è che dire, perché in questi casi, quando il soffio del destino è più forte della volontà si possono spendere due parole in più per dire che lui l’impegno ce lo aveva messo sul serio, ci credeva nel lavoro dell’attore, ma lontano dallo star system, immerso nel verde della sua tenuta, con la sua famiglia, perché fare l’attore è un lavoro non uno stato sociale. Intanto, nell’attesa di poterlo rivedere in Una Bella Famiglia, il 6 luglio al cinema Adriano a RomaFictionFest e la prossima stagione su Canale5, ricordiamolo così, con il suo sorriso e quella sua aria di chi sa che in fondo questo baraccone è solo un gioco, la vita è un’altra cosa, forse è altrove. Ciao Pietro.