Pietro Taricone, archiviata l’inchiesta sulla morte, errore umano

Pietro Taricone, archiviata l’inchiesta sulla morte, errore umano

Si chiude definitivamente il capitolo sulla morte di Pietro Taricone

    taricone pietro

    Pietro Taricone, cala definitivamente il sipario sulla morte dell’attore. Il gip ha stabilito che si è trattato di errore umano e non di un guasto tecnico della attrezzature come in un primo tempo si era pensato. All’origine dell’incidente, dunque, il ritardo di Pietro Taricone nell’aprire il paracadute. Si chiude così la dolorosa vicenda che il 29 giugno 2010 ha stroncato la vita di uno dei personaggi tv più amati dal pubblico. La procura per poter fare completa chiarezza aveva affidato una perizia anche ad un paracadutista.

    Il paracadutista interpellato ha dimostrato che fu proprio la manovra rischiosa dell’attore a da luogo all’incidente avvenuto all’aviosuperficie Leopardi di Terni. La parola fine dunque, cala su tutta questa triste vicenda. Ricordiamo che il giorno della disgrazia era presente anche la compagna di Taricone, l’attrice Kasia Smuntiak, che soltanto da poso è tornata ad una vita quasi normale riprendendo anche a lavorare.

    Quel giorno per loro era iniziato come tanti, una giornata di evasione per condividere una passione comune, poi il lancio e la manovra azzardata, tutto in pochi attimi e improvvisamente, la fine del sogno. La parabola di Pietro Taricone è tra le più interessanti tra quelle dei personaggi nati nei reality. Lui, a differenza di tutti gli altri, non sfruttò la sua notorietà per i facili guadagni post Grande Fratello, ma ottimizzò l’opportunità avuta studiando recitazione per dimostrare di essere bravo, di poter dire qualcosa come attore.

    Ed in effetti, anche i suoi maggiori detrattori piano, piano, dovettero arrendersi all’evidenza che effettivamente ce la stava mettendo proprio tutta per affrancarsi da quell’inizio facile che pure gli aveva consentito di farsi conoscere. Parliamo di tempi che oggi sembrano lontanissimi, del primo Grande Fratello, seguito più come un esperimento che non con la morbosa curiosità voyeuristica di oggi.

    Ma di Pietro ci restano altre cose per fortuna, la sua volontà di ferro, la voglia di famiglia e di una vita normale, i suoi successi come attore, da La Squadra a Tutti Pazzi per Amore2. I moltissimi fan stanno aspettando di poterlo rivedere nell’ultima fiction girata per Mediaset e presentata al RomaFictionFest e a lui si pensa come ad un amico lontano e non come qualcuno che non c’è più.

    445

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI