Per Natale RaiTre punta sulla cultura

Per Natale RaiTre punta sulla cultura

Per Natale RaiTre punta sulla cultura

    Il Natale di RaiTre

    RaiTre non smentisce la propria linea editoriale neanche nel periodo natalizio (e per fortuna). Diversi i regali che troveremo sotto l’albero e i buoni sentimenti non sono proprio la parola d’ordine.

    La prima chicca è prevista per domenica 9 dicembre: alle 21.30, al posto di Report, andrà in onda il documentario Cocaina, un viaggio scomodo e crudo nel mondo della dipendenza e dello spaccio di una droga sempre più diffusa, e non più solo tra i vip. Droga e microcriminalità sono temi cari ai due autori, Roberto Burchielli e Mauro Parissone, che hanno già realizzato altri film dossier sull’argomento andati in onda su La7. Ricordiamo Stato di Paura dedicato al muro di Via Anelli a Padova, costruito dal Comune per isolare il quartiere degli immigrati, e Napoli – Vita Morte Miracoli, girato tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli e della Sanità.
    Cocaina sarà il primo di una serie di sei reportage d’autore che continuerà nel 2008, curata da Roberto Saviano, autore del romanzo rivelazione di quest’anno, Gomorra.

    Ricca soprattutto la seconda serata: lunedì 17 verrà trasmesso lo spettacolo Memorie di Adriano, tratto dall’omonimo libro di Marguerite Yourcenar, portato sulle scene da Giorgio Albertazzi.
    Sabato 22 alle 23.00, invece, parte Processi internazionali, una serie di appuntamenti dedicati a grandi casi giudiziari – una specie di spin-off di Un Giorno in Pretura - che prende il via con quattro puntate sugli ufficiali argentini che guidarono il Paese tra il 1976 ed il 1983.
    Venerdì 28 dicembre spazio a Gregorio Paolini, storico autore tv, che ripercorrerà La preistoria della tv.
    Non vediamo l’ora di aprire i regali.

    386

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI