Per Mediaset vinta la garanzia primaverile sul target commerciale. Infuria il caso Bonolis.

Per Mediaset vinta la garanzia primaverile sul target commerciale. Infuria il caso Bonolis.

Mediaset annuncia la vittoria sul periodo di garanzia primaverile, mentre infuria il caso Bonolis

    Piersilvio Berlusconi, vice presidente Mediaset

    Con un leggero anticipo sulla chiusura del periodo di garanzia primaverile, Mediaset annuncia la propria vittoria sul target commerciale, quello che comprende gli spettatori tra i 15 e i 64 anni, bissando così il risultato del periodo autunnale. Ma Piersilvio Berlusconi fa un po’ di autocritica e infiamma la bagarre su Paolo Bonolis.

    Piersilvio Berlusconi ha annunciato i risultati Auditel del periodo primaverile, che si conclude ufficialmente domani per il Biscione, al margine del mega incontro per la presentazione della nuova offerta di Mediaset Premium, di cui ci occuperemo nel prossimo articolo.

    I dati diffusi dal Biscione si riferiscono, come sempre, al target commerciale (15-64 anni) e vedono il prime time della Rai al 38,8% di share (il 2,4% in meno rispetto allo stesso periodo del 2007), mentre Mediaset si mantiene al 43,4%, con una minima crescita dello 0,2%.

    Sul fronte reti, RaiUno si attesterebbe al 18,4% (con un -2,6% rispetto alla primavera 2007), mentre Canale 5 al 24% con un +0,4%.

    Il dato si presenta leggermente inferiore se si guarda al totale individui calcolato dall’Auditel, dal momento che RaiUno totalizza il 22,3%, perdendo però l’1,8% sul 2007, mentre Canale 5 scenderebbe al 21,8%, (perdendo lo 0,1%), ma attestandosi così al secondo posto.

    Per una reale valutazione dei dati del periodo di garanzia sarà bene aspettare anche i dati Rai, sebbene calcolati esclusivamente sul totale individui. In ogni caso c’è stato per il vice presidente Mediaset anche un leggero atto di autocritica per il trattamento riservato al Dr. House, sfruttato in ogni occasione nel tentativo di alzare gli ascolti, avendo come risultato finale la disaffezione del pubblico che alla fine gli ha preferito i programmi della concorrenza.

    Tra repliche sistemate inopinatamente nel mezzo degli episodi inediti della quarta serie e spostamenti di palisesto degni di uno slalom speciale, non è rimasto che ammettere – anche se non del tutto esplicitamente – la propria colpa e concedere al Dr. House un periodo di pausa, utile per far crscere nuovamente l’attesa sul personaggio che a gennaio, così come a settembre 2007, era stato celebrato come il salvatore dell’ammiraglia Mediaset.

    Intanto le dichiarazioni di Piersilvio Berlusconi sul futuro professionale di Paolo Bonolis, del quale ha confermato il rinnovo del contratto per Mediaset fino al 2010, ha scatenato una bagarre con l’agente del conduttore, Lucio Presta, che non accenna a placarsi. Alla fine il comunicato ufficiale diffuso da Mediaset ha lascito spazio alla conduzione di Sanremo 2009 e ora si attendono sviluppi. Ma ne parleremo diffusamente in un prossimo articolo.

    664