Pechino Express 2, concorrenti furiosi per il montaggio parziale e negativo

Pechino Express 2, concorrenti furiosi per il montaggio parziale e negativo

I concorrenti di Pechino Express 2 si lamentano con la produzione per la scelta delle immagini mandate in onda

    Gli spettatori di Pechino Express 2 sembrano apprezzare parecchio la nuova edizione del programma e la scelta di dare spazio a determinati episodi o ad alcuni concorrenti in particolare, più ‘accattivanti’ di altri. Ma a quanto pare non la pensano così i diretti interessati, che anzi criticano profondamente la produzione per questa strategia televisiva.

    La prima ad alzare la voce contro gli autori del programma è Corinne Clery, infuriata per il modo in cui è stata rappresentata la sua relazione sentimentale con Angelo Costabile. A guardare le puntate, quest’ultimo non fa in effetti una figura particolarmente virile: ripetutamente ripreso dalla compagna e addirittura percosso in un paio di occasioni, è diventato ben presto lo zimbello dei seguaci di Pechino Express 2.
    Ma la Clery non ci sta e tuona dalle pagine della rivista Nuovo:

    ‘Hanno fatto vedere solo gli spezzoni peggiori in cui volano parole grosse. Che cosa ci posso fare. È il gioco della televisione, più grande di me, ancora non ho imparato.’

    Analogo il parere di Niccolò Centioni, primo eliminato della seconda edizione insieme a Micol Olivieri. Il giovane attore dei Cesaroni, non contento di aver scaricato la responsabilità del loro fallimento sulla compagna di viaggio, ha avuto anche lui da ridire sulla scelta delle immagini mostrate in tv:

    ‘Ci sono stati tanti momenti divertenti, tanti confessionali che non sono stati trasmessi. Erano inquadrate sempre La Marchesa, Corinne Clery e le modelle. E la gente a casa non ha visto Niccolò veramente. Un esempio: io l’inglese lo parlo, ma per la prima volta mi sono trovato a fare dei discorsi in questa lingua fuori dall’Italia. Mi sono fatto capire nonostante i vietnamiti non lo parlassero bene, tanto che, tramite Facebook, ora sono in contatto con alcuni di loro conosciuti proprio durante il gioco. Alcune persone che chattano sul web mi prendono però in giro perché dicono che ho fatto la figura dello stupido, che non ho aperto bocca.

    Ma non è così. Sono partito per far vedere a tutti che non sono Rudi Cesaroni, ma Niccolò Centioni. Ma visto il risultato ora mi domando: che cosa sono partito a fare? La figura dello stupido?’

    Quanto alla Marchesa, la più in vista di questa edizione del reality show, nemmeno lei è troppo contenta. La Del Secco D’Aragona non ha gradito tutte le insinuazioni in merito alla falsità del suo titolo nobiliare, così liquidate nel corso di una sua intervista a Oggi:

    ‘Tutta invidia. C’è una sedicente nobildonna che voleva partecipare a tutti i costi con me a Pechino Express. Ma io, che credo nella nobiltà d’animo, ho deciso di portare una persona comune, il mio adorato maggiordomo. Quindi questa donna, vedendosi rifiutata, ha deciso di vendicarsi. Sono andata a Pechino Express per far vedere che non sono solo salotti e gioielli. Tra me e Gregory sono io che trotto e faccio la maggiordoma. Ho affrontato questa esperienza con umiltà, senza soldi, vestita in maniera modesta.’

    536