Pazzi per la spesa: perché in Italia non è possible comprare con i coupon

Pazzi per la spesa: perché in Italia non è possible comprare con i coupon
  • Commenti (9)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Pazzi per la spesa, perche i coupon non funzionano in Italia

Pazzi per la spesa torna questa sera su Real Time alle 23:05. Lo show dedicato ai malati del coupon ha però una veste “rinnovata”: il motto di quest’edizione è ‘minima spesa, massima resa‘. Dimenticate, dunque, carrelli pieni e quantità industriali di qualsiasi prodotto, a farla da padrone in quest’edizione del programma saranno i risparmiatori: in questa particolare sfida rivedremo tutti i migliori risparmiatori della scorsa edizione, i dodici che invece di sperperare hanno ritagliato e conservato minuziosamente tutti i coupon. Un modo di fare la spesa ancora difficile nel nostro Paese.

In quest’edizione di Pazzi per la Spesa (negli Stati Uniti andata in onda con il titolo di Extreme Couponing: All Stars): in gara in ogni puntata ci saranno due risparmiatori che abbiamo già conosciuto nella scorsa edizione e compreranno beni per 500 dollari a un prezzo inferiore di quello di vendita: il loro guadagno verrà poi devoluto in beneficenza. I tre migliori accederanno, poi, alla finale dove a vincere sarà quello che risparmierà di più, al primo classificato il titolo di Ultimate Extreme Couponer la Golden Shopping Card. Negli anni Pazzi per la spesa ha raccontato le storie di famiglie non ricchissime che riuscivano a fare la spesa solo collezionando buoni d’acquisto o meglio comprare enormi quantità di prodotti con il minimo dispendio economico. Per capirci, nelle passate edizioni, molte famiglie sono riusciti a comprare beni del valore di 1.500 dollari, pagandole appena 100 dollari o anche molto meno!

In questo modo le famiglie in crisi riescono a fare la spesa e a sopravvivere per il più lungo tempo possibile ed è tutto merito dei coupon. Una spesa del genere in Italia è ancora impossibile, uno dei principali motivi è che i buoni non sono cumulabili. Qualsiasi sia la natura del coupon vale solo una volta e non può essere sommato con altre offerte simili, senza dimenticare che spesso in Italia i prezzi dei supermercati non sono uguali per tutti e così le offerte che le varie catene decidono di dare ai propri acquirenti. Quello che spesso accade e viene sottolineato da parecchi siti, e che ditte e multinazionali operanti sia in Italia che all’estero danno la possibilità di avere coupon con sconti, ma non nel nostro Paese.

Un’altra differenza sostanziale con gli Stati Uniti è nella modalità di reperire i buoni spesa: negli States esistono riviste con sconti di ogni genere per i generi alimentari, abbigliamento e cura della persona. In Italia non si potrà, dunque, mai arrivare a risparmiare come i protagonisti di Pazzi per la spesa, ma qualcosa nel nostro piccolo possiamo farla. È necessario contattare le diverse catene di supermercati, salvo nel caso di qualche ditta, come la Sigma che ha lanciato già da qualche mese una rivista che raccoglie alcuni buoni.

Fra i motivi della mancata realizzazione anche la mentalità di noi italiani, come ha sottolineato in un’intervista a un sito di finanza Andrea Meneghini, esperto di category management, sono in pochi i consumatori che usano i buoni d’acquisto e li presentano alle casse dei supermercati. I coupon americani sono anche sostituiti, in parte, dai buoni pasto. Si potrebbe risolvere associando varie catene di supermercati, ma ancora in Italia siamo molto difficili dai modelli americani, anche se la distribuzione dei supermercati è comune, ogni punto vendita applica i prezzi che vuole. Si potrebbe seguire l’esempio dell’Olanda, dove uno dei maggiori distributori ha lanciato una rivista che dona e raccoglie buoni sconto che può contare su un numero altissimo di abbonati, ben 6 milioni, quasi l’intera popolazione dell’Olanda. In Italia l’unica cosa che si avvicina è l’attività del blog Pazzi per la spesa che nei suoi post e nei suoi video racconta come riuscire – con estrema difficoltà – a diventare dei ritagliatori di coupon seriali.

664

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 17/10/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Davide833 18 ottobre 2012 09:27

Forse perchè in Italia esistono le tessere dei super-mercarti che danno sconti sul prodotto
Oltretutto molte sono gratis quindi i coupon non servono da noi

Rispondi Segnala abuso
Paolo 18 ottobre 2012 12:21

Questa trasmissione è una presa in giro e crea illusioni. Dando per scontato che il banco vince sempre per un consumatore che risparmia con i coupon che ne sono 1000 che non li usano e che pagano il prezzo di questo sistema promozionale. Altrimenti il sistema non potrebbe reggere. Come le slot: per uno che vince 500 euro che ne sono 700 che ne hanno speso 1 euro a vuoto e il banco si tiene la sua parte di 200 euro. Molto meglio un sistema che abbassi i prezzi per tutti e non carichi sui prodotti camapgne promozionali prive di senso.

Rispondi Segnala abuso
Nicola 20 ottobre 2012 19:28

ce una azienda tutta italiana che sta iniziando a dare cupon tramite le sue smartpepol card se si aquista tamite il suo sito e se si fa spesa tramite i negozi che aderiscono sono punti smart e ogni 2000 punti da 20,00 euro in buoni benzina buoni spesa ricariche tlf buoni vacanza ecc. tamite ilsito ricariche telefoniche negozi holain come zalando grupon ecc. prenotazini vacanze con i migliori siti giochi olain emolto altro ancora fai spesa olai acumoli punti e ricevi cupon solo pasando tamite il sito

Rispondi Segnala abuso
Paolo 23 ottobre 2012 12:57

ONLINE

Segnala abuso
Carla 23 novembre 2012 01:18

Ma voi vi rammaricate che qui non siamo idioti come gli americani? Dovreste esserne felici….

Rispondi Segnala abuso
Brady 24 novembre 2012 12:51

a me non sembra che l’autrice del post sia “rammaricata” dal fatto che in Italia non usiamo i coupon come gli americani, sta solamente evidenziando dei dati di fatto

Segnala abuso
Lorena 14 dicembre 2012 19:37

se volete risparmiare su tutto fate come me utilizzate i coupon che ormai si trovano in tutte e citta e per tutti i servizi e prodotti. per vedere fate un giro su http://www.promomappa.it

Rispondi Segnala abuso
Simona T. 16 gennaio 2013 01:23

In Italia non ci siamo mai preoccupati veramente di risparmiare ma le cose stanno cambiando, a partire dal web. Di recente proprio ho cominciato a seguire assiduamente un blog (molto ben fatto) dove ti insegnano a risparmiare e ti fanno ricevere tanti prodotti gratis a casa (sotto forma di campioni gratuiti). Certo che uno non ci campa ma devo dire che praticamente se uno vuole ottiene di tutto! Colori per la scuola, tisane, assorbenti, saponi, creme profumi e altro! Un risparmio c’è e c’è la soddisfazione di vedersi arrivare ogni giorno un pacchetto da scartare ogni volta. Francamente è gratis e mi diverte. Ah il sito! http://www.coupon-spesa.blogspot.it/

Rispondi Segnala abuso
Arfreddy 19 febbraio 2013 16:30
Seguici