Parliamone sabato, polemica: RAI si scusa per la ‘lista delle donne dell’est’

Il programma di Paola Perego finisce nella bufera: per la presidente Monica Maggioni e il direttore di rete Andrea Fabiano è stato un errore inaccettabile

da , il

    E’ polemica per la ‘lista delle donne dell’est’ mostrata nel programma di RAI 1 Parliamone Sabato, la grafica apparsa in sovrimpressione nella puntata del 18 marzo 2017, quando la conduttrice Paola Perego e i suoi ospiti, in studio, hanno affrontato il tema con toni e un approccio secondo alcuni parecchio discutibile, tanto che sia il direttore di rete sia la presidente della RAI si sono visti costretti ad intervenire, chiedendo scusa ai telespettatori del Servizio Pubblico.

    La RAI si scusa per la ‘lista sulle donne dell’est’

    Il primo a chiedere perdono per la polemica generatasi attorno alla ‘lista delle donne dell’est mostrata a Parliamo Sabato è il direttore di RAI 1 Andrea Fabiano, che su Twitter ha rivolto un messaggio di chiare scuse ai telespettatori del Servizio pubblico.

    Infatti con un tweet Fabiano ha fatto sapere che: ‘Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma’, aggiungendo le sue scuse ‘per quanto visto e sentito a Parliamone Sabato’. Un tweet a cui, però, hanno fatto seguito anche le parole della presidente della RAI Monica Maggioni:

    ‘Non ho visto la puntata, lo sto scoprendo dai siti. Quello che vedo è una rappresentazione surreale dell’Italia del 2017: se poi questo tipo di rappresentazione viene fatta sul servizio pubblico è un errore folle, inaccettabile’. La Maggioni ha poi aggiunto che ‘il problema non è una battuta inconsapevole, ma la costruzione di una pagina su un tema del genere: è un’idea di donna che non può coesistere con il servizio pubblico’, precisando che come RAI si cercherà di ‘capire com’è nata una pagina di questo tipo’.

    Polemica per la lista mostrata a Parliamone sabato

    L’episodio è avvenuto nella puntata di Parliamone sabato del 18 marzo 2017, quando su RAI 1 la conduttrice Paola Perego ha mostrato l’info-grafica ‘incriminata’ precisando, però, si trattasse di una classifica ricavata da un sito Web e, dunque, non sarebbe stata creata dalla trasmissione-costola de La Vita in Diretta. Queste, infatti, le parole usate dalla presentatrice in TV: ‘Su Internet ho trovato un articolo che elenca i motivi per cui una donna dell’est è meglio di una donna italiana’.

    Ora ci si chiede se le scuse basteranno o se in RAI salteranno delle teste.