Parenthood, la famiglia al primo posto!

Parenthood, la famiglia al primo posto!

Parenthood è una serie tv americana, giunta alla sesta stagione

    Serie televisiva inizialmente destinata alla chiusura anticipata ha raggiunto la sesta stagione la cui puntata finale è prevista per il 2015. Prodotta dalla NBC, Parenthood è una di quelle serie che si impara ad amare con il tempo, puntata dopo puntata. Precedentemente trasmessa in Italia da Canale 5 e da La 5, oggi la si può vedere su Joy e Mya, canali Mediaset del digitale terrestre.

    Molti degli attori sono già noti per i personaggi interpretati in tv o al cinema. Basti pensare a Lauren Graham, la Lorelai Gilmore di “Una Mamma per Amica”, Peter Kraus era l’avvocato Nick George nel più recente Dirty Sexy Money mentre Dax Shepard (Crosby) vanta svariate esperienze cinematografiche. Vengono raccontate le vite della numerosa e sgangherata famiglia Braverman. Ci sono Sarah, madre single innamorata dell’idea dell’amore con un passato burrascoso e due figli adolescenti a carico, che torna a vivere a casa dei simpatici e generosi genitori Zeek e Camille.

    Terzogenita è la sorella Julia, avvocato di successo che cerca di conciliare lavoro e famiglia. Pare riuscirci nonostante Joel, marito mammo un po’ insofferente, una figlia stupenda ma esigente ed uno adottivo che crea alcune prevedibili difficoltà… Il fratello più grande e responsabile è Adam sposato con la dolcissima Kristina ed i due figli Haddie e Max. Crosby è il più giovane ed irresponsabile di tutti, ritardatario, instabile, immerso nel mondo della musica, in partenza decisamente promiscuo.

    Vengono affrontati temi profondi quali crisi genitori figli, malattie note ai più come può essere un tumore, fino alla sindrome di Asperger da cui é affetto Max, uno dei protagonisti. Si tratta, per chi non lo sapesse, di una malattia pervasiva dello sviluppo, fa parte del ramo dell’autismo e crea svariati disturbi ossessivo compulsivi soprattutto nei rapporti sociali. Pecca di eccessivo buonismo all’americana, quello si. Preciso però che i quarantacinque minuti di ogni episodio scorrono veloci, divertenti e drammaticamente realisti. La quotidianità può essere devastante tra problemi e stress di ogni genere ma, con una base solida alle spalle come una famiglia piena d’amore, si può arrivare ovunque.
    L’importante è ricordarselo. Sempre.

    366

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI