Paolo Ruffini direttore di La7: le reazioni e il toto-sostituto

Paolo Ruffini direttore di La7: le reazioni e il toto-sostituto

    paolo ruffini la7 sostituto

    E’ ufficiale, Paolo Ruffini ha lasciato RaiTre per dirigere La7: a ottobre Ruffini prenderà il posto di Lillo Tombolini, trasferito ad altro incarico. Furiose le reazioni di quanti lavorano nella terza rete di Viale Mazzini, Floris e Fazio in testa. Per il Presidente della Commissione di Vigilanza, Sergio Zavoli, la Rai ora è più debole.

    Assurdo e autolesionista lasciar andar via Ruffini” ha commentato laconico Giovanni Floris; “Come si fa a privarsi di professionisti che portano risultati e che hanno rispetto per il lavoro e la libertà degli altri” gli fa eco Fabio Fazio, che ha descritto l’ormai ex direttore di RaiTre “esasperato dalle tante lotte quotidiane con l’Azienda”. Un addio quasi inevitabile per chi si è visto ingiustamente sostituire da Masi (quindi reintegrare dal Tribunale), lottare per far tornare in palinsesto i programmi di punta della sua rete (come Report e Parla con Me) e, nonostante i successi, prossimo ad essere cacciato di nuovo da RaiTre.

    La Lei sta riuscendo dove ha fallito Masi” ha commentato il senatore IdV Pancho Pardi: in effetti il neo-dg ha segnato due colpi mancati da Masi, ‘liberarsi’ di Santoro (‘destinato’ a La7) e far fuori Ruffini, che a Ti Media ritrova Roberto Saviano. L’unica forse a non patirne troppo la mancanza sarà Lucia Annunziata, visti gli ultimi battibecchi (e alcuni rumors, da lei smentiti, la vorrebbero nuovo direttore di rete). Per il posto di Ruffini in pole Maria Pia Ammirati o l’ex Antonio Di Bella.

    294