Paolo Brosio incontra il Papa: Le Iene redimono Scherzi a Parte

Paolo Brosio finalmente dal Papa

da , il

    Paolo Brosio incontra il Papa, finalmente! Le Iene, a qualche mese dalla messa in onda di Scherzi a Parte, assistono all’epilogo della spiacevole vicenda che aveva visto il cristianissimo giornalista in lacrime di fronte alle telecamere. L’incontro è avvenuto un po’ di tempo fa, ma il servizio è andato in onda ieri 9 aprile 2015, durante la nona puntata de Le Iene. Ad accompagnare Paolo Brosio è stato Frank Matano, uno tra i principali artefici dello scherzo. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene: dopo i pianti e le urla, le risate e gli abbracci.

    Lo scherzo fatto a Paolo Brosio è destinato a rimanere nell’immaginario collettivo. Sono tanti gli elementi di straordinarietà. Sicuramente, la crudeltà. Sia chiaro, non intenzionale, ma tant’è: il giornalista ci è rimasto davvero male. Far credere a un ultra-cristiano di stare parlando con il papa – e conoscendo la predilezione della vittima per il Santo Padre – è forse un po troppo, anche per un programma irriverente come può essere Scherzi a Parte. D’altronde di aver fatto il passo più lungo della gamba anche i complici se sono accorti, praticamente in tempo reale, e hanno fermato tutto. Ciò non è bastato a spegnere le polemiche, che anzi sono proseguite su altri canali della Mediaset (Paolo Brosio ha raccontato la sua esperienza a Domenica Live).

    Un gesto così crudele – e allo stesso divertente, è inutile negarlo – non poteva rimanere senza conseguenze. Per fortuna, l’ultima delle conseguenze è stata positiva. A rendere testimonianza di ciò è il servizio ‘Paolo Brosio: il gran finale‘ andato in onda ieri 9 aprile durante la nona puntata de Le Iene.

    Questi i fatti. Paolo Brosio alla fine riesce a conoscere il Papa. E’ addirittura in programma una vera e propria visita, un ricevimento che potrebbe durare anche parecchi minuti. Le Iene colgono la palla al balzo e decidere di seguire ‘l’evento’. E’ ovviamente Frank Matano a seguire la vicenda. Raccoglie le dichiarazioni di Paolo Brosio prima e dopo. Pace sembra essere fatta, il giornalista è troppo contento per conservario l’astio che – a sangue caldo – era sembrato incontenibile.

    Le telecamere de Le Iene ovviamente non sono potute entrate nelle stanze del Papa, sicché a fare fede non è un filmato ma la testimonianza diretta di Brosio e della mamma (anche lei ammessa al cospetto di Bergoglio). Cosa si sono detti? Il giornalista ha affermato che la visita si è svolta con toni informali e c’è stato spazio addirittura per uno scambio di battute. Grande commozione in Brosio ha susciato l’apprezzamento del Papa per la campagna di sensibilizzare su Medjugorie portata avanti dal giornalista.