Paolo Bonolis in Rai? Ricomincia il tormentone estivo sui suoi trasferimenti

Paolo Bonolis in Rai? Ricomincia il tormentone estivo sui suoi trasferimenti

Paolo Bonolis in Rai? Ricomincia il tormentone estivo sui suoi trasferimenti

    Paolo Bonolis tra Rai e Mediaset

    Nuova serie per la telenovela Le migrazioni di Paolo Bonolis“: il 31 agosto scade il suo contratto con Mediaset e si fanno sempre più insistenti le voci di un suo ritorno da Mamma Rai dopo tre anni non proprio brillantissimi sotto l’egida del Biscione. Ad avvalorare la tesi del passaggio un rumor di Dagospia che vedrebbe il popolare conduttore tv al fianco di Walter Veltroni alla chiusura della campagna elettorale, il prossimo 11 aprile a Roma, letto come un avvicinamento alla Tv di Stato indipendentemente dai risultati elettorali.

    Come sempre fioriscono le smentite sulle voci di un prossimo passaggio. L’entourage di Paolo Bonolis si limita comunicare che è allo studio il trasferimento de Il Senso della Vita dalla seconda serata della domenica di Canale 5 al prime time di Italia1, dove la trasmissione dovrebbe concludersi a metà maggio con un puntata speciale tutta dedicata ai giovani. Un modo come un altro per cercare di fermare le notizie circolanti sulle principali testate nazionali circa il ruo ritorno in Rai con l’accoppiata Domenica In e Sanremo. Del resto che Fabrizio Del Noce, direttore di RaiUno, voglia Bonolis alla conduzione del Festival non è un mistero per nessuno, in primis per Pippo Baudo che già due anni fa dovette addirittura sopportare lo smacco di una conferenza stampa, a manifestazione appena iniziata, in cui Del Noce anticipava un cambio della conduzione già per il 2008. Inoltre, come fatto ampiamente notare da tutti alla fine di questa edizione dagli scarsi ascolti, il migliore risultato della kermesse nel “terzo milennio” è stato portato a casa proprio da Bonolis con il Sanremo 2005.

    Memore di quella gaffe, Del Noce si è affrettato a smentire anche le voci di contatti per Domenica In, come riporta Alessandra Comazzi su La Stampa: “È una cosa che escludo nella maniera più categorica, anche perché ho il dovere di tutelare gli artisti che ci lavorano e ai quali ho già detto che saranno riconfermati per la prossima stagione. Farei una pessima figura se si scoprisse che ho trattato alle loro spalle”, mentre riguardo Sanremo Del Noce si trincera dietro le trattative per il rinnovo della convenzione con il Comune di Sanremo, che rendono prematura quasiasi chiusura per il cast artistico.

    Ma chiude con un augurio che lascia pochi dubbi sui suoi desiderata: “Per il momento Bonolis non arriva, però mai dire mai, sarei felice se tornasse“.

    Ma Sanremo e Domenica In sono solo due delle possibili ragioni che potrebbero allettare Bonolis, spinto nelle sue migrazioni non solo dalle opportunità offerte dal palinsesto, ma anche, se non soprattutto, dai cachet proposti. Non a caso sempre Dagospia evidenza il suo “senso degli affari”, vera motivazione – più che il desiderio di trovare nuovi spazi di creatività – dei suoi continui spostamenti. C’è da dire che la sua esperienza a Mediaset non è stata proprio brillantissima: Fattore C, brutta copia di Affari Tuoi, gli ha portato più rogne che ascolti, l’esperimento di Serie A ha logorato i rapporti tra la redazione sportiva del Tg5 e l’emittente, mentre per tornare in cima agli ascolti si è dovuto rispolverare, e spremere fino all’osso, Ciao Darwin, un format non propriamente “elegante” e sofisticato, come è invece Il Senso della Vita - le cui fotointerviste restano il momento migliore.

    Insomma la nuova serie della telenovela è appena iniziata, ci aspetta un’estate di trattative e smentite.

    850

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI