Paolo Bonolis contro la TV del dolore: ‘Facile rintracciare questi conduttori’

Paolo Bonolis contro la TV del dolore: ‘Facile rintracciare questi conduttori’

In attesa di ritornare sul piccolo schermo con 'Your Song' a Mediaset, il presentatore le canta ai colleghi 'cinici' che enfatizzano i drammi

    A chi si riferisce Paolo Bonolis quando, scagliandosi contro la cosiddetta ‘TV del dolore’, se la prende con qualche collega conduttore? Secondo il noto presentatore, infatti, sul piccolo schermo ci sono conduttori e/o conduttrici pronti a tutto pur di macinare ascolti, anche sfruttare i drammi altrui. Chissà con chi ce l’ha ‘Paolino’, che, dopo aver messo un po’ da parte, almeno per ora, il game show Avanti un altro, il prossimo dicembre torna finalmente in onda col suo nuovo programma dal titolo Your Song. E, a proposito di Your Song, intanto le canta a certi – innominati – presentatori TV…

    In una intervista pubblicata su ‘Chi’ in data 2 novembre 2016, a proposito di ‘TV del dolore’ Paolo Bonolis ha infatti detto:

    ‘C’è del cinismo quando si cavalca il dolore‘. Parole, queste, pronunciate riferendosi a ‘determinati passaggi drammatici della vita delle persone‘ che ‘vengono esposti, trattati, sviscerati, analizzati, anche emotivamente enfatizzati da chi fa una trasmissione per ottenere un ascolto maggiore‘.

    Bonolis non fa esplicito riferimento ai conduttori contestati, ma, sempre nell’intervista, si lancia in una precisa ricostruzione degli atteggiamenti di questi ‘cinici’ presentatori, che della ‘TV del dolore’ farebbero quasi un motivo di vita, un modo discutibile e discusso di entrare in contatto con i drammi delle vite altrui. Infatti il presentatore ha aggiunto:

    ‘Questo tipo di cinismo lo leggi spesso negli occhi di chi sta raccontando qualche cosa, ci sono anche atteggiamenti posturali e prossemici da parte del conduttore che svelano un disincanto assoluto nei confronti del dramma che sta trattando e una morbosa voracità nello sperare che questo dramma si amplifichi a vantaggio di un presunto ascolti. I nomi di questi conduttori? Penso che siano facilmente rintracciabili‘.

    Forse è anche questa visione della Televisione, secondo lui da evitare, che ha sempre portato Bonolis, almeno fino ad ora, a non condurre programmi di ‘infotainment’, preferendo a questi, invece, show di intrattenimento e quiz.

    E un programma di intrattenimento è anche Your Song, la nuova trasmissione da lui condotta su Canale 5 il prossimo dicembre.

    Nell’intervista a ‘Chi’, Bonolis ha anticipato alcuni contenuti sul programma:

    ‘Stiamo preparando due serate molto belle di musica con un racconto diverso dal solito. Ci saranno grandi ospiti, grandi personaggi musicali che interpreteranno un ruolo diverso rispetto alla consuetudine, anche se non lontano dalla loro professione’.

    468

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI