Paolo Bonolis a Sanremo 2018? ‘Rifarei il Festival se potessi cambiare tutto’

Il popolare conduttore ha già condotto due edizioni nel 2005 e nel 2009. L'ultima volta è stato lui ad ospitare Maria De Filippi all'Ariston

da , il

    Paolo Bonolis si fa strada per Sanremo 2018? Sembra di sì. Il conduttore non esclude un possibile ritorno in RAI, eventualmente legato anche alla 68esima edizione del Festival. Lo rifarebbe ma solo a determinate condizioni, anche perché Bonolis all’Ariston c’è già stato: ha diretto l’edizione 2005 presentandola con Antonella Clerici e quella del 2009, la cui finale fu condotta insieme alla presentatrice delle presentatrici italiane, Maria De Filippi.

    I fatti, quindi, non escludono un possibile passaggio in RAI di Paolo Bonolis. Il conduttore, ora a Mediaset, potrebbe ricoprire il ruolo di direttore artistico del Festival di Sanremo 2018. Infatti alla stampa Bonolis fa sapere:

    Se mi dovesse ricapitare – dice – lo ri-rivoluzionerei. Anche se oggi all’Ariston credo ci sia poco da rivoluzionare’.

    E spiega anche perché:

    ‘Nel 2005 l’abbiamo rivoluzionato e ha continuato in quella direzione’.

    Come a dire che: da quando ha fatto lui il Festival nel 2005 e nel 2009, in qualche modo tutte le edizioni successive sono partite da una base sicura paolina.

    Bonolis quindi aggiunge:

    ‘Sanremo ha una storia gigantesca, è stato confezionato in mille modi, ognuno lo ha costruito a propria immagine e somiglianza’.

    E, oggi, dalle edizioni ‘paoline’ di quasi 10 anni fa (quattro anni di distanza l’una dall’altra) si è arrivati alle tre edizioni consecutive ‘contiane’.

    Del resto, anche oggi Carlo Conti, così come Bonolis nel 2009, pare voglia a tutti i costi Maria De Filippi a Sanremo. E per tutte e cinque le sere. La stessa idea, infatti, la ebbe ‘Paolino’, invitando La Sanguinaria nella serata finale di quell’anno e conducendo insieme a lei la puntata col vincitore.

    Oggi Bonolis parla di Conti-De Filippi come di ‘una bella coppia’, dicendosi ‘convinto che faranno bene’. Ma ricordando così l’ospitata della conduttrice di C’è posta per te all’Ariston: ‘Si è divertita… – fa sapere – Per dimenticarlo ci ha messo sette anni. Ora ritorna…’. In realtà il suo ufficio stampa ha smentito la partecipazione.

    E l’ipotesi di un possibile passaggio in RAI di Bonolis prende piede anche per un altro motivo. Il contratto del conduttore a Mediaset è scaduto a dicembre 2016. Sembra, però, che i rapporti col direttore generale RAI Campo Dall’Orto non siano ‘freschissimi’.

    Freschi invece, almeno da una parte, sono quelli con l’attuale direttore di Canale 5, Giancarlo Scheri, che del presentatore parla ancora come di un ‘personaggio irrinunciabile’ per Mediaset (più per Avanti un altro che per Music?). E forse non basteranno gli elogi del passato recente, quando Scheri ha definito Bonolis ‘geniale, talentuoso e numero uno’, riconoscendogli ‘maestria e ironia’ e la ‘grandissima forma’ mostrata nell’ultimo anno.