Palinsesti Rai Autunno 2010, ok del CdA: mistero su Annozero e Parla con Me

Approvati dal CdA i palinsesti Rai per l'autunno 2010: restano punti oscuri Annozero e Parla con Me

da , il

    I dubbi e le certezze del palinsesto di RaiTre autunno 2010

    Chi si aspettava chiarezza dall’approvazione dei palinsesti Rai per l’Autunno 2010 da parte del CdA Rai resterà deluso: i nodi principali, ovvero i casi di Annozero e Parla con Me restano aperti, visto che le prime indiscrezioni, pubbliacte da Repubblica, non danno informazioni certe sul destino di questi programmi. Per quanto riguarda il programma di Saviano e Fazio per RaiTre pare siano state confermate le quattro serate precedentemente annunciate (nessun taglio quindi), mentre è ufficiale l’addio a Mi Manda RaiTre.

    Con una laconica nota stampa la Rai fa sapere che “lo schema di palinsesto delle Reti e dei singoli Canali Specializzati, presentato dal direttore Generale per la stagione di garanzia autunnale 2010 è stato approvato dal CdA riunito oggi a Viale Mazzini con 7 voti favorevoli e 2 contrari“, quelli dei consiglieri di minoranza Nino Rizzo Nervo e Giorgio van Straten. I piani di produzione e trasmissione verranno invece approvati entro il 30 giugno.

    Fin qui il burocratese, ma nella sostanza cosa contenevano questi ‘schemi di palinsesto’? Poco e niente, visto che nella prima serata di RaiDue compare uno slot etichettato con un generico “trasmissione informativa/altro”: niente che rimandi quindi ad Annozero, anzi quell”altro’ dà spazio ad ogni ipotesi. Del resto il dg Mauro Masi è stato fin troppo chiaro nel ricordare a tutti che per lui vale ancora l’accordo di separazione consensuale da Santoro, cui manca ancora una firma ma che evidentemente resta in ballo, essendo stato approvato dal CdA.

    Sembra non abbia subito tagli, invece. il progetto di Roberto Saviano e Fabio Fazio, che nei giorni scorsi fu difeso anche dalla Fondazione Fare Futuro, che fa capo al presidente della Camera Gianfranco Fini. Salta, invece, su RaiTre una delle colonne della programmazione della rete, Mi Manda RaiTre, uno dei pochi baluardi della Tv Verità inaugurata da Bernabei agli inizi degli anni ’90 (e di cui resistono ancora Chi l’Ha Visto e Un Giorno in Pretura). Andrea Vianello, ormai ‘storico’ conduttore che sostituì anni orsono Antonio Lubrano – che all’inizio diede il nome al programma – verrà ricollocato in una striscia informativa del mattino di RaiTre, sul modello di Omnibus, uno dei fiori all’occhiello di La7.

    Per un Vianello che va un Baudo che arriva: SuperPippo nazionale, infatti, lascia Domenica In per approdare nella prima serata di RaiTre con un programma stile Novecento. Intanto resta aperta la questione Parla con Me, fino a questa primavera presente nella seconda serata di RaiTre con quattro appuntamenti settimanali. Ora lo slot della seconda serata Rai è occupata dalla dicitura “Dandini/150 anni”, com evitende coabitazione del programma della Dandini e del ciclo di appuntamenti messi a punto da Minoli per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Bisognerà capire le proporzioni degli ‘ingredienti’: niente vieta che la Dandini venga ridimensionata a una puntata settimanale. Così come non è chiaro se questa collocazione nella seconda serata di RaiTre di Minoli salvi Porta a Porta dall’ipotesi di dover cedere una delle sue quattro serate. Prima o poi lo scopriremo.