OWN, al via le trasmissioni del canale di Oprah Winfrey

Il primo gennaio ha debuttato negli Stati Uniti OWN, il network di Oprah Winfrey

da , il

    own oprah winfrey 1

    A 56 anni Oprah Winfrey ha tutto. E’ la donna più influente della tv statunitense, ha trionfato come attrice nel cinema (è stata nominata agli Oscar nel 1986 per il film di Steven Spielberg Il Colore Viola) e come produttrice, i suoi libri e riviste vendono senza sosta e ha un pubblico che la segue fedele sia alla radio che alla tv. E ciliegina sulla torta dal primo gennaio ha il suo canale televisivo: Oprah Winfrey Network, il cui acronimo OWN, vogliono dire proprio in inglese. Un canale via cavo che entrerà nelle case di 80 milioni di famiglie americane.

    La Winfrey ci ha messo quasi tre anni a mettere in atto il suo progetto più ambizioso, un canale di enterntainment diretto per lo più a un pubblico femminile, nel quale ha investito, insieme a Discovery Communications, ben 141 milioni di euro. Un progetto definito dal Los Angeles Times come “il più grande lancio nella televisione via cavo statunitense dell’ultima decade“.

    L’obiettivo del nuovo canale OWN è emettere, durante il suo primo anno di vita, ben 22 programmi propri, fra i quali ci saranno le già note interviste di Oprah e altri spazi dedicati alle star del mondo del cinema, della televisivone e della società statunitense. “Quello che voglio fare è dar vita a un canale che sia una pausa per la mente, un’oasi di stimolazione dalla quale puoi tornare con piccoli pezzi di luce“, ha detto la star televisiva alla rivista Parade.

    Dopo 25 anni di successo in tv la Winfrey registrerà a maggio l’ultimo episodio di The Oprah Winfrey Show, che smetterà di essere trasmesso dal canale Abc a settembre dopo essersi convertito nel talk show diurno con più telespettatori della storia degli Usa e in quello che viene programmato da più tempo. Il suo show (spesso chiamato solo con il suo nome di battesimo Oprah) ha registrato un audience media di 6,7 milioni di telespettatori nella nuova stagione televisiva che è iniziata a settembre, un 1,8% di più rispetto allo scorso anno, secondo i dati Nielsen.

    Fra i molti successi del programma c’è l’intervista nel 1993 a Michael Jackson, che divenne il quarto evento con più telespettatori della storia della tv americana e nell’intervista più seguita di tutti i tempi. All’interno del suo show un mix di interviste con celebrità, alle quali chiede di alcuni temi che stanno loro al cuore come il cancro, la beneficenza o in qualche caso l’abuso di droghe. La presentatrice, apparsa nella classifica del Time delle persone più influenti per cinque anni di fila (dal 2004 al 2008) e ha lasciato un’impronta nelle ultime elezioni presidenziali dando pubblicamente il suo appoggio all’attuale inquilino della Casa Bianca, Barack Obama.

    Sul suo network Oprah apparirà nella prima stagione in solo 70 ore dei suoi programmi, ma tutto avrà il suo marchio di garanzia. Ci saranno programmi di salute di relazioni personali. Oltre che due reality show con protagonisti due persone famose: uno con le stelle del cinema Tatum O’Neal e il padre (e compagno della defunta Farrah Fawcett) Ryan O’Neal e un altro con la star del country Wynonna Judd e sua madre Naomi Judd. Ci sarà anche spazio per la terapia di coppia e per il sesso. La famiglia avrà anche la sua presenza importante: in uno dei programmi, Kidnapped by the kids (Sequestrato dai bambini), i piccoli obbligano i loro genitori a non passare troppo tempo lavorando per stare più tempo con loro.

    Uno dei programmi in cui si noterà di più il marchio distintivo di Oprah sarà Oprah presents Master Class…, classi magistrali con celebrità del calibro del rapper Jay-Z o dell’attore Sidney Poitier, in cui le celebrity parleranno delle loro vita, le lezioni che hanno imparato, i loro trionfi e i loro fallimenti. Un format fra i più attesi è Finding Sarah, che debutterà nel 2011, in cui la duchessa di York Sarah Ferguson, la cui popolarità è in calo negli ultimi anni, tenterà di recuperare il prestigio perduto.