Otto e Mezzo, su La 7 Lilli Gruber vuole Papa Francesco, Marchionne e Marina Berlusconi

Otto e Mezzo, su La 7 Lilli Gruber vuole Papa Francesco, Marchionne e Marina Berlusconi

Otto e mezzo torna l'8 settembre su La7

    Papa Francesco a Otto e mezzo, Lilli Gruber ci spera. Il programma di La7 torna dall’otto settembre e Gruber confessa che Bergoglio sarebbe il personaggio molto speciale che vorrebbe per festeggiare il suo settimo anno alla conduzione. Francesco è stato invitato, e pare non abbia escluso – con molta calma – di arrivare. Ma a prescindere dalla visita del Pontefice, sono tanti gli ospiti di Otto e Mezzo, voluti e in arrivo.

    Ho avuto modo di incontrarlo è gli ho chiesto se mai fosse possibile averlo in trasmissione: per ora ha molto altro da fare, ma io ci spero“. Così Lilli Gruber annuncia il potenziale arrivo di Papa Francesco a Otto e Mezzo. Bergoglio insomma non si sarebbe negato a priori, ma la conduttrice ha un carnet di ospiti desiderati che se si avverasse la renderebbe regina incontrastata della sua fascia oraria.

    Un personaggio che invitiamo ciclicamente e che ci dice sempre no è Marina Berlusconi.

    D’altronde, io in tv non l’ho mai vista“, confessa la conduttrice al Corriere della Sera – aggiungendo di star tampinando anche Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Chrysler. Intanto, Otto e mezzo riparte dagli ospiti della prima puntata, in onda l’otto settembre su La7: ci saranno Alessandra Moretti e Marco Travaglio, per parlare di riforma della giustizia.

    Tra gli altri ospiti, nel corso della settimana, una chicca interessante – annuncia la Gruber – Verrà Elisabetta Orlandi, la nuova responsabile dell’Agenzia delle entrate, poi Maria Elena Boschi. Naturalmente è stato invitato anche Renzi e mi piacerebbe se venisse pure Enrico Letta“.

    Questa settima stagione sarà quella della verità – dice ancora Gruber – Dovremo fare i conti e raccontare le verità del Governo Renzi, dell’Italia, dell’Europa: sono tanti i problemi da affrontare e cercheremo di decifrare la situazione non solo e non tanto con la bussola ideologica“. Per il settimo anno di Otto e Mezzo, “vogliamo gente che abbia da dire veramente qualcosa alla gente. Sempre meno personaggi politici, sempre più rappresentanti della società civile“.

    371

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE