Olimpiadi 2008, la cerimonia di chiusura

Olimpiadi 2008, la cerimonia di chiusura

foto della cerimonia di chiusura dei giochi olimpici di pechino 2008

    È calato il sipario sui Giochi Olimpici di Pechino 2008. Spettacolare la cerimonia di chiusura che abbiamo potuto ammirare su Rai Due e Rai Sport Più a partire dalle 14 di ieri. Non poteva che essere così, d’altronde, vista la magnificenza della cerimonia d’apertura che ha inaugurato i 16 giorni olimpici l’8 agosto scorso.
    Fotogallery tratta da Repubblica.it

    Alle 15.24 ora italiana (le 21.24 cinesi) la fiaccola olimpica di Pechino che ardeva all’interno dello stadio a forma di Nido d’Uccello è stata spenta. Ma idealmente il regista Zhang Yimou, autore delle due emozionanti cerimonie, ha voluto sostituirla con una imponente torre in acciaio alta 23 metri, simbolo della memoria e della riunione del mondo giovanile sotto i cinque cerchi olimpici.
    Su questa stessa torre ben 396 artisti hanno messo in scena delle acrobatiche coreografie che incredibilmente hanno riprodotto la fiamma olimpica. Alla fine, poi, questa magica torre è stata smontata e riposta in degli enormi teli color arancio e al suo posto è comparso un fiore, anch’esso simbolo di memoria.

    Il testimone, o meglio la fiaccola olimpica, passa così a Londra che tra quattro anni, dal 27 luglio al 12 agosto 2012, ospiterà la prossima Olimpiade.

    Ad assistere al bellissimo gioco di colori realizzato dalle circa 7 mila persone impegnate (ben 15 mila i figuranti dell’apertura) sono stati 91 mila spettatori, all’inizio tutti con il naso all’insù per non perdersi i fuochi d’artificio che già durante l’inaugurazione avevano lasciato il pubblico a bocca aperta.
    Allo spettacolo è poi seguita la sfilata di bandiere nazionali delle delegazioni sportive, dalla Grecia alla Cina, e la gioiosa festa degli atleti, entrati stavolta tutti insieme e senza alcuna distinzione nazionale. Sotto il video del loro ingresso.



    Infine il momento clou della cerimonia quando la bandiera con i cinque cerchi è passata dalle mani di Jacques Rogge, presidente del Cio, e di Guo Jinlong, sindaco di Pechino, a quelle di Boris Johnson, sindaco di Londra.

    E poi ancora spettacolo quando nello stadio è entrato il tipico bus londinese, rosso e a due piani, e dal quale sono scesi lo storico chitarrista dei Led Zeppelin, Jimmy Page, e la cantante Leona Lewis per eseguire insieme Whole Lotta Love, un classico dei Led Zeppelin.
    Per continuare sul tema della londinesità molto applaudita è stata anche l’entrata del calciatore David Beckam che, in maniera più che scontata, ha dato un calcio a un pallone verso il pubblico, scatenando altresì un corri-corri di volontari per accaparrarselo. Unico imprevisto forse di una sceneggiatura davvero perfetta.

    Appuntamento a Londra per la 30esima Olimpiade dei giorni moderni.

    581

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI