Oggi diretta del V2-Day di Beppe Grillo su EcoTv e Gomorra sul palcoscenico di RaiDue

Oggi diretta del V2-Day di Beppe Grillo su EcoTv e Gomorra sul palcoscenico di RaiDue

Il logo del V2-Day e una scena tratta da Gomorra di Roberto Saviano

Due appuntamenti speciali per la festa della Liberazione sulla tv italiana: questa sera alle 23.45 su RaiDue Palcoscenico presenta Gomorra, lo spettacolo teatrale tratto dall’omonimo libro di Roberto Saviano con la regia di Mario Gelardi, mentre dalle 15.00 EcoTv (in chiaro su Hotbird e al numero 906 della numerazione Sky, nonché visibile su Internet) trasmette la diretta del V2-Day, la giornata sulla “libera informazione in un libero Stato”, organizzata da Beppe Grillo a Torino, in piazza San Carlo.

Già Annozero ieri sera ha dedicato la sua puntata a Roberto Saviano, alla sua opera e alle sue inchieste sui profondi legami della camorra con il territorio, non soltanto campano, e con la politica, non solo locale. Un’indagine che ha portato alla pubblicazione di Gomorra, bestseller del 2007, e ad una vita blindata per il suo autore, costantemente minacciato di morte. Questa sera Palcoscenico porta sul piccolo schermo lo spettacolo tratto dal libro, cui lo stesso Saviano ha collaborato al copione firmato insieme a Mario Gelardi, regista della pièce. Lo spettacolo, scritto quasi contemporaneamente alla stesura del libro – tradotto in 31 lingue -, ha debuttato lo scorso 29 ottobre al Teatro Mercadante di Napoli, da cui ha poi iniziato una tournée che continua girare per i principali teatri nazionali, con grande successo di pubblico e critica. Ora sbarca anche in tv, in una giornata certo simbolica, quella della Liberazione dell’Italia dal Nazifascismo che potrebbe essere letta come un augurio per la Liberazione dell’Italia dalla criminalità organizzata e dalle sue ramificazioni politiche. Del libro è prevista anche una trasposizione cinematografica con la regia di Matteo Garrone e la partecipazione di Toni Servillo. In basso il monologo iniziale, ovvero il discorso che Roberto Saviano pronunciò nel 2006 a Casal di Principe, sfidando le famiglie camorriste dei casalesi con quel “non valete niente e ve ne dovete andare” che da deciso, per molti, la sua condanna a morte.

Una denuncia che conclude una giornata di certo particolare che ospita anche il secondo V-Day organizzato da Beppe Grillo e dalla sua folta ‘community’ internet. A sette mesi dal V-Day contro la politica, che sancì la ‘nascita’ (o l’apice) del movimento dell’antipolitica, Grillo torna in piazza per manifestare contro il sistema italiano dell’informazione, sottoposto a vincoli e censure non palesi e per questo ancor più pericolose e subdole. Non si conosce in dettaglio la scaletta della manifestazione fiume, in programma dalle 15.00 alle 22.00, ma l’evento sarà coperto da EcoTv, che proporrà una diretta visibile in chiaro su Hotbird e al numero 906 della numerazione Sky, nonchè in streaming su Internet al sito www.ecotv.it.

Tra gli ospiti sicuri Marco Travaglio, già ospite del primo V-Day, che ha presentato così sul sito di Grillo lo spirito che anima la manifestazione: “Il V2-Day, almeno per come lo vedo e lo auspico io, dovrà rimuovere il macigno di sistema che blocca la libertà d’informazione. E dovrà dare la sveglia ai giornalisti, perché riscoprano i valori profondi della propria missione. Come diceva Leo Longanesi: ‘In Italia non è la libertà che manca: mancano gli uomini liberì. Aiutiamoli, aiutiamoci a esserlo tutti dal 25 aprile in poi”.

Oltre quattrocento piazze italiane faranno da “supporto” a quella di Torino, dove si svolgerà il clou della giornata: allestiti dappertutto banchetti per raccogliere le firme utili per presentare i referendum per l’abolizione dell’ordine dei giornalisti, dei finanziamenti pubblici all’editoria e della legge Gasparri. Un modo per scuotere la società civile e per ricordarle che “un Paese senza memoria è destinato a ripetere i propri errori, ma un Paese che vive di menzogne è destinato a non conoscere neppure i propri errori”. “L’Italia – continua Grillo – è sommersa dalle menzogne e non ha più memoria. L’informazione di regime è il virus che l’ha ridotta così“.

Il messaggio è chiaro e verrà paradossalmente raccolto da molte trasmissioni di informazione che saranno presenti con le proprie troupes, da Annozero (RaiDue), Primo Piano (RaiTre), Matrix (Canale 5), Reality e Otto e mezzo (La7) che porporranno i propri servizi sull’evento nei prossimi giorni. Buona Festa della Liberazione a tutti.

1008

Segui Televisionando

Ven 25/04/2008 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici