“Obama presidente? Merito di 24”, parola di Dennis Haysbert

“Obama presidente? Merito di 24”, parola di Dennis Haysbert

Dennis Haysbert, fu David Palmer in 24, è convinto che il suo ruolo in 24 abbia aperto la via per la candidatura a presidente dell’afro-americano Barack Ombama (candidato che l’attore tifa e sostiene economicamente, ndr)

    dennis haysbert

    Dennis Haysbert, fu David Palmer in 24, è convinto che la sua interpretazione presidenziale abbia aperto la via per la candidatura a presidente dell’afro-americano Barack Ombama (candidato che l’attore tifa e sostiene economicamente, ndr).

    “Il mio ruolo, ha spiegato Haysbert (ora protagonista in The Unit) in un’intervista a TV Guide, ha mostrato ai telespettatori come sarebbe se il Paese fosse guidato da un nero. Se prima erano preoccupati, evidentemente ciò che hanno visto gli è piaciuto, e hanno aperto le menti e i cuori all’idea che un nero potrebbe essere l’uomo giusto…che un nero potrebbe essere il prossimo presidente degli Stati Uniti. Già la gente, quando promuovevo 24, mi chiedeva se mi sarei candidato”. Ed in effetti, le similitudini tra i due non mancano: entrambi hanno ricoperto il ruolo senatori, ed entrambi fanno/hanno fatto campagna da quarantenni: “Penso, ha spiegato ancora l’attore, stavolta al Los Angeles Times, che siamo molto simili nel pensare come e cosa deve fare un presidente.

    Barack non si arrabbia, è molto moderato: io ho interpretato così il presidente Palmer, un uomo con il controllo delle emozioni e una grande intelligenza”. Haysbert non è comunque il primo presidente nero della storia della televisione: Morgan Freeman ha infatti interpretato in Deep Impact il presidente Tom Beck: l’attore premio Oscar, anche lui schierato per Obama, ha detto che “anche le persone bianche avrebbero voluto che io fossi veramente il presidente”.

    279

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI