Ninja Warrior Italia: su Nove la prima edizione del game show più spericolato di sempre

Ninja Warrior Italia: su Nove la prima edizione del game show più spericolato di sempre

Russo, Corsi e Rosolino conduttori dei primissimi episodi della versione tricolore

    In arrivo su Nove (ex Deejay TV) la prima edizione di Ninja Warrior Italia. Conduttori dei primissimi 10 episodi italiani del game show più spericolato di sempre, saranno The Voice of Federico Russo, la voce del Trio Medusa Gabriele Corsi e il commento del nuotatore Massimiliano Rosolino. Chiusi i casting per partecipare alla prima versione tricolore del programma, noto in tutto il mondo, fino a un attimo prima aspiranti concorrenti hanno presentato una semplice iscrizione con la speranza di essere scelti in prima persona.

    Realizzate da Magnolia per Discovery Italia, che le trasmette sul canale Nove del digitale terrestre, le 10 puntate di Ninja Warrior, della durata di 60 minuti rappresentano i primi 10 episodi della versione tricolore.

    IL FORMAT NEL MONDO

    Titolo originale del format, meglio noto col nome di Ninja Warrior, in realtà è Susake. In onda per la prima volta nel 1997, su TBS in Giappone, da circa 18 anni è un successo per molte delle televisioni nel mondo. Tanto che numerosi Paesi, in Asia, Europa e America, lo hanno acquistato per realizzare le edizioni locali, quasi tutte segnate da grandi ascolti.

    Ad esempio, negli Stati Uniti, va in onda dal 2006 su G4 (Esquire). E anche lo spin off American Ninja Warrior, trasmesso da NBC, dal 2011 in poi è cresciuto anno dopo anno sul fronte dei dati Auditel. Pure la Francia lo ha comprato, e ne ha fatto una versione bianco-rosso-blu spettacolare, grazie a TF1 Production.

    IL MECCANISMO

    Il meccanismo di Ninja Warrior non è poi così complesso. Concorrenti più o meno atletici tentano di completare un gigantesco circuito, fatto di vari percorsi ad ostacoli, come anelli, reti e strutture-test, che diventano man mano sempre più difficili da risolvere e da superare.

    La riuscita – e quindi la vittoria finale – dipende da vari fattori: velocità, forza fisica, abilità mentali, resistenza e determinazione. I giocatori che partecipano affrontano una serie di sfide, come attraversare ponti sospesi su due livelli, o scalare una parete liscia alta sei metri, ma col solo ausilio della mani. Vengono eliminati coloro che cadono giù.

    Di solito in ogni episodio vengono mostrati i personaggi più strani e spettacolari del cast. Ma anche i 20 concorrenti in gara, appartenenti a diversi ceti sociali, e le loro storie personali, solitamente molto forti. Una competizione in piena regola, quindi, ma con qualche trovata divertente (e a volte geniale) che non guasta mai.

    Pronti? Ne vedremo delle belle!

    491

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI