Nina Zilli: video-intervista alla rivelazione di Sanremo 2010

Intervista a Nina Zilli, vincitrice del Premio della Critica Mia Martini, con il brano "L'uomo che amava le donne"

da , il

    In questo Festival dominato dai ragazzi dei talent show, che quindi già conosciamo bene, possiamo dire che la vera rivelazione di Sanremo 2010 è sicuramente Nina Zilli, finalista e vincitrice del Premio della Critica Mia Martini nella sezione Nuova Generazione. In realtà, per chi segue il mondo della musica il nome e il bellissimo viso di Nina Zilli non era per nulla nuovo. Proprio nei mesi scorsi, infatti, è andata in rotazione e nei canali musicali, con “50 mila”, in collaborazione con Giuliano Palma.

    Noi l’abbiamo incontrata nel suo albergo, all’indomani dalla finale dei “giovani”: per nulla dispiaciuta di non aver vinto (era data come favorita, ma è contenta per Tony Maiello) e felice per i riconoscimenti ricevuti. Le piace parlare del suo stile musicale, il soul motown (quello riportata in auge da Amy Winehouse per intenderci) e i suoi punti di riferimenti sono artisti del calibro di Otis Redding, Alton Ellis, Billie Holiday, Etta James, Ella Fitzgerard, The Temptations e Mina e Caterina Valente, Caterina Caselli, Celentano e Buscaglione.

    Il suo brano “L’uomo che amava le donne” è ispirato all’ omonimo film di di Truffaut e racconta la storia di un “don giovanni” che fa innamorare tutte le donne e poi le abbandona senza pietà. Un tipo di uomo da cui Nina ha imparato a “stare alla larga”.

    Per vedere l’intervista completa a Nina Zilli, cliccate sul video in alto.