Netflix, in arrivo più serie tv e film europeei: penalizzate le serie tv americane?

Netflix, in arrivo più serie tv e film europeei: penalizzate le serie tv americane?

La piattaforma streaming e Amazon Prime dovranno dare più spazio alle produzioni 'nostrane'

da in Serie Tv, Netflix

    Più spazio a film e serie tv ‘europei’: mittente la Commissione Europea, destinatari i servizi di streaming come Netflix e Amazon, che potrebbero dover destinare ‘almeno’ il 20% delle loro produzioni a film e serie tv europee, con conseguente svantaggio delle serie tv americane. Il piano della Commissione Europea – che vuole aumentare gli investimenti nel settore televisivo e cinematografico del vecchio continente – sarà svelato solo la prossima settimana, ma pare che i servizi di streaming e on-demand delle due piattaforme debbano dare ‘rilevanza’ ai prodotti europei, a scapito di quelli statunitensi.

    Parte dalla Francia l’offensiva contro l’americanismo di Netflix e Amazon: i due giganti dello streaming potrebbero – secondo il Financial Times – essere le ‘vittime’ di una revisione della direttiva Ue sui servizi audiovisivi, che impone anhce a loro – come già avviene per le reti tradizionali – che almeno il 20% dei cataloghi sia di produzione Ue.

    Non solo: Netflix e Amazon avrebbero l’obbligo di contribuire al finanziamento delle opere europee, almeno nei Paesi dove questo è imposto agli altri operatori, e alle opere ‘europee’ dovrebbe essere dato più spazio, nelle due homepage (che poi per l’Italia è, al momento, solo quella di Netflix).

    Va detto che c’è anche un lato buono della medaglia: la Commissione Ue potrebbe infatti mettere fine al cosiddetto “geoblocking”, anche se in realtà – almeno stando alle bozze preliminari – questo non significa che vedremo House of Cards su Netflix, dovrebbe in realtà tradursi in un qualcosa del tipo ‘se hai un abbonamento italiano, continui a vedere i contenuti italiani anche all’estero, e non solo quelli del Paese in cui vai’.

    Va detto che, almeno nel caso di Netflix in Italia (ma pare lo stesso valga per Amazon nei paesi europei dove è presente), la piattaforma ha cercato di adeguarsi già, per quanto con risultati controversi: in Italia è prevista la produzione di Suburra, mentre in Francia è stato prodotto Marseille, la serie con protagonista Gérard Depardieu nel ruolo di sindaco di Marsiglia. Al contempo, però, la piattaforma aveva spiegato a Bruxelless che dover ‘comprare’ per forza un quantitativo minimo di contenuti europei non solo darebbe vita ad incentivi perversi – perché si comprerebbero titoli a basso costo e non di qualità – ma snaturerebbe la finalità stessa di Netflix (che fornisce una homepage personalizzata in base ai gusti dell’utente misurati sulle serie già viste).

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Serie TvNetflix
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI