Né con te né senza di te: Sabrina Ferilli e Francesco Testi nella nuova fiction Rai [FOTO]

Sabrina Ferilli e Francesco Testi sono i protagonisti di Nè con te nè senza di te, la nuova fiction Rai che andrà in onda domenica e lunedì in prima serata su Rai Uno

da , il

    Arriva su Rai Uno la miniserie in due parti Né con te né senza di te, fiction Rai con Sabrina Ferilli e Francesco Testi ambientata sullo sfondo della lotta per l’Unità d’Italia nell’Ottocento che andrà in onda in prima serata domenica 7 e lunedì 8 ottobre 2012. La serie segna il ritorno in Rai della Ferilli dopo cinque anni di fiction Mediaset e cinema ed è proprio su questo set che sarebbe iniziata la presunta love story clandestina con l’ex gieffino (visto di recente ne L’Onore e il Rispetto – Parte Terza) che ha da poco annunciato di voler portare in tribunale l’affascinante collega romana con l’accusa di diffamazione (la Ferilli avrebbe insinuato che Testi è gay per smentire il flirt).

    Girata nel giugno 2011 a Roma e nelle campagne laziali, tra Tivoli, Gaeta e Frascati, Né con te né senza di te è una miniserie in costume in due puntate diretta da Vincenzo Terracciano (già regista di Paura di amare) e prodotta per Rai Fiction da Ares Film (stessa casa di produzione di fiction Mediaset di successo come L’onore e il rispetto e Il peccato e la vergogna).

    Sullo sfondo dei 150 giorni più esaltanti della nostra storia democratica, quelli della Repubblica romana, e della lotta per l’Unità d’Italia, la serie racconta la difficile e travagliata storia d’amore tra Francesca Sipicciani (Sabrina Ferilli) e il conte Pietro De Leonardis (Francesco Testi). Francesca è una filatrice dal carattere ribelle, passionale e selvaggio, una donna coraggiosa che si distingue dalle altre per il suo grande senso democratico, piuttosto prematuro per quei tempi, e che per amore del suo uomo si unirà alla lotta per l’Unità d’Italia. Il giovane aristocratico, però, per salvare la famiglia dalla bancarotta, sposa la ricca Olimpia Dionisi (Barbara Livi). Francesca però non si arrende e affronta l’amante pugnalandolo. Questi, tuttavia, la perdona e la salva dal colonnello dell’esercito pontificio, Cestra (Massimo Venturiello). Dopo avergli sparato, Pietro è costretto a fuggire. Durante la fuga verso Roma, però, viene catturato da due briganti, Naschella (Nicola Acunzo) e Kyrieleison (Mario De Notaris), e dopo aver appreso che i contadini delle sue terre sono vessati dal Colonnello Cestra e dal notaio Corticelli, il giovane idealista decide di intraprendere azioni di brigantaggio per proteggere gli agricoltori.

    Anche Francesca si darà alla macchia e diventerà per tutti ‘la Capitana’ combattendo contro le ingiustizie. La coppia però non resterà felice a lungo: il conte, determinato a seguire gli ideali repubblicani dei mazziniani, verrà ferito a Roma e alcuni suoi amici lo porteranno in salvo nascondendolo in casa di sua moglie Olimpia. Per Francesca è un duro colpo e sentendosi abbandonata e tradita decide di sposare Michele (Stefano Santospago), il padrone della filanda che la ama da sempre. Una volta guarito, Pietro riprenderà le sue azioni di brigantaggio distrutto dall’idea che Francesca si sia sposata. Quando qualche tempo dopo Michele sarà misteriosamente ucciso, Francesca si convince che l’assassino sia proprio il suo ex amante. A questo punto lo raggiunge di nuovo sui monti ed è qui che riscoppierà la passione tra loro, da cui nascerà una bambina, Libertà (Valentina Corti). Sarò proprio la figlia di Francesca e Pietro a raccontare la storia dei suoi genitori nel 1870, dopo che Roma è diventata la capitale del Regno d’Italia.