NCIS e NCIS spinoff, parla Shane Brenann

Ieri sera (e poi il 5 maggio) è stato messo in onda il primo dei due episodi, Legend Part 1 e Part 2, che ci introdurranno nel chiacchieratissimo spinoff di NCIS con protagonisti Chris O'Donnell e LL Cool J

da , il

    Ieri sera (e poi il 5 maggio) è stato messo in onda il primo dei due episodi, Legend Part 1 e Part 2, che ci introdurranno nel chiacchieratissimo spinoff di NCIS con protagonisti Chris O’Donnell e LL Cool J…spinoff che però, contrariamente alle previsioni, non si chiamerà NCIS: Legend. Ad anticiparlo è Shane Brennan, produttore esecutivo della serie, che spinoff a parte ci dà qualche interessante dettaglio (seguono spoiler).

    Partiamo con quello che ci interessa, il significato di Legend: “E’ una parola inventata dalla Stasi, la polizia segreta della Germania Est, e significa ‘profondo background’, spiega Brenann. (Nel linguaggio della Stasi, la polizia segreta, la “Leggenda” era l’identità di copertura dei clandestini che trovavano rifugio nella Germania Est, ndr). Quando vai sotto copertura, devi avere una leggenda, una storia che passi lo scrutinio. Il nuovo show, che sarà ambientato a Los Angeles, ci mostrerà com’è essere un agente sotto copertura: sarà differente da NCIS, e nessuno dei nostri protagonisti andrà nel nuovo show“.

    Per quanto riguarda i personaggi, Chris O’Donnellsarà l’agente speciale Callen, che ha lavorato sotto copertura per CIA, FBI e DEA….ed è stato licenziato da tutte queste agenzie. Parla il russo, ama il suo lavoro e sa quello che fa, ma non gli piace che gli si dica come farlo. Ma in questa squadra si trova bene, perché Louise Lombard [l'agente speciale Lara Macy] capisce il suo lavoro e sa quando ha ragione“.

    Il personaggio di LL Cool J si chiamerà agente speciale Sam Hanna, “e sarà, anticipa Brennan, l’unico membro sposato del team, con quattro figli. Ex Navy Seal, è molto vicino a Callen, si pone come una sorta di fratello maggiore che sorveglia quello più piccolo e lo protegge. E’ un uomo saggio, un ‘anziano’ con una prospettiva differente del mondo“.

    Quanto a Louise Lombard, abbiamo già detto che l’ex attrice di CSI: Las Vegas sarà l’agente speciale Lara Macy, “ed avrà qualche tensione con l’agente speciale Jethro Gibbs [Mark Harmon], e grazie a Macy impareremo più su di lui. Non confermo né smentisco che tra i due ci sia del tenero, ma insieme potrebbero funzionare“.

    Capitolo NCIS vero e proprio, tenete d’occhio Ziva David – Cote de Pablo, che in questi ultimi quattro episodi sarà alle prese con scene molto emozionali e fisiche che l’attrice ha girato senza stuntwoman. “Sono scene molto intense, è in pericolo e nessuno può aiutarla. La fedeltà di Ziva sarà messa alla prova, e sarà costretta a fare scelte che le cambieranno la vita, professionalmente e personalmente“.

    Quanto a Tony DiNozzo, “il personaggio di Michael Weatherly, anticipa Brennan, avrà i suoi problemi. Accadranno cose tragiche per Tony e Ziva, insieme e separatamente. Decisamente per uno dei due le cose potrebbero non finire proprio bene“. In questi quattro episodi finali rivedremo anche Michael Rifkin [Merik Tadros], “qualcuno cui Ziva tiene decisamente molto“. Rivedremo anche Jaime Murray, per il secondo episodio di quest’anno, “è una donna molto attraente e causa gelosie, ha detto in proposito il produttore esecutivo, ma non nelle persone che voi pensate. Diciamo che Abby [Pauley Perrette] diventerà gelosa…

    Chiudiamo, infine, con la season finale della serie, prevista per il 19 maggio: “Questi quattro episodi chiuderanno davvero con il botto, anche se è tutto preparato per il quinto capitolo, la season premiere del prossimo anno. E durante l’estate, la gente si chiederà cosa succederà. E posso assicurarvi, conclude Brennan, che i primi 30 secondi della settima stagione saranno inaspettati“.

    NCIS Legend, promo

    Fotogallery: www.ew.com/ew/