Naufragio Costa Concordia, Mediaset va di staffetta: lo speciale TgCom 24 dà la linea a Matrix

Naufragio Costa Concordia, Mediaset va di staffetta: lo speciale TgCom 24 dà la linea a Matrix

Staffetta Mediaset per coprire il naufragio della Costa Concordia: dopo il prime time di Rete 4 con lo speciale Tgcom 24 che ha fatto infuriare Fede, collegamento in diretta con matrix per passare la linea

    ISOLA DEL GIGLIO: LA COSTA SERENA TRANSITA DI FRONTE LA COSTA CONCORDIA

    Credevamo di averle viste tutte a poposito della copertura tv del naufragio della Costa Concordia, ma la nostra ‘informazione’ riesce sempre a stupirci: lo Speciale Tgcom 24, andato in onda in prima serata su Rete 4, ha organizzato una bella staffetta con Matrix, ospitando sul finire della trasmissione un collegamento con Canale 5 per passare idealmente la linea ad Alessio Vinci. Per la serie ‘non sia mai che i telespettatori volessero vedere qualcos’altro…’.

    Perfetta strategia di traino quella messa a punto da Mediaset questa sera: dopo aver consegnato il prime time di Rete 4 a uno speciale Tgcom 24 – che ha scatenato l’ira funesta di Emilio Fede e lo stato d’agitazione del Tg4 – ha organizzato un bel collegamento con Alessio Vinci per passare idealmente le consegne a Matrix, che dedica – per la quarta sera consecutiva – la propria diretta al naufragio della Costa Concordia.

    E così, mentre Enrico Mentana dice basta al reality infinito del naufragio della Concordia - proprio lui che per primo ha organizzato uno speciale di prime time cancellando il debutto di The Show Must Go Off di Serena Dandini sabato 14 gennaio, rimasto comunque l’unico ‘gesto da servizio pubblico’ visto sulle emittenti italiane – Mediaset si tuffa ‘a pesce’ nel relitto della nave arenatasi sulle coste dell’Isola del Giglio, per raccogliere altre testimonianze inedite, tra cui quella del cappellano di bordo, Don Raffaele Malena, che racconta: Intorno a mezzanotte sono andato nella cappella di bordo e ho chiesto a Gesù Bambino ‘Stiamo morendo tutti? Ti prego, fai un miracolo, fanne morire il meno possibile… (ossignore!).

    La figura centrale resta quella del comandante Schettino, tanto più che emergono nuovi video e nuove registrazioni sulle comunicazioni intercorse con la terraferma durante l’emergenza e che trova conferma la presenza di una giovane donna moldava al suo fianco immediatamente prima e dopo l’impatto, oggetto principale dell’indagine degli inquirenti.

    Il reality continua.

    404