Naufragio Costa Concordia, il Tgcom se la prende con YouTube per i video-bufala

Naufragio Costa Concordia, il Tgcom se la prende con YouTube per i video-bufala

    Ieri sera, durante l’ennesima lunga diretta sul naufragio della Costa Concordia di Tgcom 24, la rete all news di Mediaset ha mandato in onda un servizio su tutti video-bufala trasmessi da tg e programmi d’informazione in questi 10 giorni di copertura della tragedia del Giglio. Ci ha sorpreso il ‘tono’: invece di chiedere scusa per le cantonate prese dall’informazione si dà la colpa al web di quanto successo. In alto una ricostruzione delnaufragio della Costa Concordia curata da Sky Tg24.

    Nei giorni scorsi abbiamo segnalato una serie di video-bufala sulle drammatiche fasi del naufragio della Costa Concordia circolati sul web e poi ripescati dalle redazioni dei tg e dei programmi di approfondimento che li hanno trasmessi con l’enfasi del do umetto esclusivo e della testimonianza inedita.

    Dopo il falso video trasmesso dal Tg2 già il 15 gennaio, è stato poi il caso del video individuato da Striscia la Notizia, quindi delle immagini dell’acqua che scorreva per le scale rimbalzate oltre che sulla tv italiana anche su Al Jazeera International.

    Insomma, gli errori non sono mancati e ieri il Tgcom 24 ha dedicato al fenomeno un intero servizio nel quale si attaccavano quanti hanno postato falsi video spacciandoli per immagini esclusive della Concordia, auspicando per loro l’intervento di uno psicologo in grado di spiegare le ragioni di questa evidente voglia di apparire, mescolata a una discreta tendenza alla mitomania.

    Beh, senza dubbio l’atteggiamento di chi cerca qualche clic spacciando per reali, vere, esclusive immagini tratte da incidenti che nulla hanno a che fare con la Concordia è sicuramente spregevole, su questo non si discute.

    Ma visto che il Tgcom si è preso la briga di dedicare ai video falsi del naufragio della Costa Concordia un intero servizio, beh ci aspettavamo magari anche un piccolo cenno di scuse per non aver controllato con attenzione cosa veniva mandato in onda, trsmettendolo invece anche con un certo clamore. Prima di recuperare un video da YouTube e trasmetterlo come esclusivo, magari valeva la pena fare una verifica, no?

    353

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI