Morgan potrebbe partecipare (ma non vincere) a Sanremo; ma dice “Non voglio andare”

Morgan potrebbe partecipare (ma non vincere) a Sanremo; ma dice “Non voglio andare”

    Morgan potrebbe partecipare (ma non vincere) a Sanremo; ma dice “Non voglio andare”

    Tiene ancora banco la vicenda Morgan, mentre Pupo spera che venga riammesso al Festival di Sanremo nonostante le sue dichiarazioni choc sull’uso di droga, il cantante partecipa ad una puntata di Porta a Porta (appunto dedicata alla sua esclusione dal Festival dopo le dichiarazioni rilasciate al mensile ‘Max’ sull’assunzione di cocaina e che verrà poi messa in onda questa sera), nel corso della quale Bruno Vespa ha anticipato che, dopo il polverone di questi giorni, Morgan potrebbe partecipare alla kermesse canora: “Ho avuto modo di parlare con il direttore generale Mauro Masi – ha detto Vespa – che avrebbe deciso di riammetterti al Festival ma non di partecipare alla gara, cioè non potresti vincere la rassegna sanremese“.

    Una proposta che sa di beffa (anche se poche ore fa proprio Masi aveva parlato con il cantante, proponendogli di disintossicarsi per partecipare a Sanremo), tant’è che Morgan ha ribattuto di non voler elemosinare la partecipazione al Festival: “Mi escludono da Sanremo ma sono invitato da tutti i programmi della Rai – ha detto, forse ‘dimenticandosi’ di parlare dal salotto di una delle trasmissioni di punta della rete di Stato – se sono un modello negativo lo sono sempre, anche dove non canto“.

    Nel corso della trasmissione il musicista ha raccontato parte della sua vita, “non ho mai voluto – ha detto Morgan – che mia figlia vedesse un padre depresso, non voglio che subisca contraccolpi. Io e mia moglie (Asia Argento, ndr) abbiamo l’affidamento condiviso di questa nostra figlia e quando ho avuto l’ultima crisi ho deciso di mandarla dalla madre. Vorrei essere – ha ammesso il cantante – il contrario di quello che ho detto: non sono un mostro che fa apologia della droga“.

    Non dico di non aver detto quelle cose – ha aggiunto il cantante – ma ho utilizzato delle metafore surreali sopra le righe che sono state usate in modo incosciente dal giornalista che mi ha intervistato. Sono onesto e pulito, penso di avere momenti di debolezza e se ce li ho è perché sono legati alla mia sensibilità

    Ma c’è anche un retroscena, dopo aver concesso intervista per poi rinnegarla, Morgan ha dichiarato di avere, con quelle frasi, lanciato un grido d’aiuto: “Ho chiesto aiuto – ha spiegato – probabile l’abbia fatto anche nell’intervista a ‘Max’. E’ nobile chiedere aiuto. A due ragazzi di ‘X Factor’ un giorno ho detto piangendo: ‘Scusate se non riesco a seguirvi ma sto male’“.

    Tornando a Porta a Porta, al programma ha partecipato, telefonicamente, anche Gianmarco Mazzi: il direttore artistico del Festival di Sanremo si è dispiaciuto di non avere più Morgan a Sanremo, “ma ormai – ha detto – la vicenda non riguarda piu aspetti artistici.

    Chi mi conosce – ha aggiunto Mazzi- sa quanto io sia contro la droga e contro tutto quello che con la droga ha a che fare, criminalità organizzata inclusa. (…) Sono anche convinto che la decisione di escludere Morgan sia stata inevitabile perché quando ci si trova di fronte a dichiarazioni come quelle che abbiamo letto l’altro ieri non si può che rispondere con affermazioni di principio forti, chiare ed inequivocabili. (…) Per quanto mi sarà possibile – ha concluso – cercherò di stargli vicino perche’ chi chiede aiuto ha bisogno di una mano tesa“e.

    652

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI