Montalbano, il commissario ‘infedele’ da domani su RaiUno

Montalbano, il commissario ‘infedele’ da domani su RaiUno

Da domani in onda i quattro nuovi episodi de Il Commissario Montalbano su RaiUno

    A tre anni dall’ultimo episodio inedito, torna domani su RaiUno Il Commissario Montalbano, anche grazie al ripensamento di Luca Zingaretti che si era ripromesso di non interpretarlo più. Il commissario di Vigata torna con quattro nuovi film tv che lo vedono ‘trasformato’: dopo anni di fedele fidanzamento, Montalbano tradisce la sua Livia . Data la lunga attesa e i presumibili ascolti record, L’Isola dei Famosi rischia di slittare a martedì.

    Che Montalbano fosse arrivato a una svolta se ne erano certo accorti i fedeli lettori dei romanzi di Andrea Camilleri: all’approssimarsi dei sessant’anni (benché il personaggio tv non abbia certo la stessa età del modello letterario), l’incorruttibile Salvo Montalbano sembra vivere una profonda crisi di mezza età che lo porta sempre più spesso a pensare alla morte e a rifuggirne il pensiero lasciandosi andare a fuggevoli ed illusorie passioni.

    A far cogliere il frutto proibito al commissario ci perserà per prima Serena Rossi, protagonista del primo dei quattro nuovi episodi che andranno in onda a partire da domani, La Vampa di Agosto. Come un incendio improvviso, Montalbano perde la testa per Adriana, gemella di una ragazza misteriosamente scomparsa anni prima. La manovra di seduzione della riccia mediterranea andrà a buon fine in una notte di luna piena in mezzo a quel mare tanto amato dal commissario.

    A Serena Rossi/Adriana seguirà Mandala Tayde, ricca cavallerizza amica della svedese Ingrid, che consumerà con Salvo un rapido (e bruciante) rapporto nelle stalle di una scuderia ne La Pista di Sabbia, in onda lunedì 10 novembre. Ne Le Ali della Sfinge (lunedì 3 novembre) e nell’ultimo dei film tv inediti, La Luna di Carta (lunedì 17), Montalbano resterà comunque affascinato, senza ricadere nel peccato, dalle varie protagoniste, tra cui Antonia Liskova e l’ex Miss Italia Francesca Chillemi, entrambe protagoniste dell’ultima storia del commissario, improntata su un amore incestuoso.

    Il ritorno di Montalbano è stato salutato con entusiasmo dai fans e dallo stesso Zingaretti, che ha candidamente ammesso di aver sbagliato quando annunciò che non avrebbe più interpretato il ruolo che lo ha definitivamente trasformato non solo in un eroe della fiction, ma soprattutto in un sex symbol. “Il commissario mi è mancato - ha dichiarato Zingaretti – mi sono mancate la la troupe, Ragusa, il ristorante che apriva per noi anche nei giorni di riposo, il contadino che veniva sul set per portarci la ricotta calda”, tutti quei piccoli gesti che gli spettatori possono riconoscere anche nella rappresentazione di Vigata e della Sicilia di Camilleri. Peraltro il rapporto tra Zingaretti e Camilleri è ben precedente all’avventura tv di Montalbano. Come racconta lo stesso Zingaretti, “Camilleri era mio insegnante di regia in accademia. Un giorno vidi il suo romanzo in una libreria e lo comprai. Lo lessi dopo un paio di mesi. Rimasi folgorato. Avrei voluto comprarne i diritti ma non avevo una lira.

    Quando scoprii che stavano facendo i provini per la parte di Montalbano mi precipitai e ottenni il ruolo”.

    Un’alchimia quella tra Montalbano, Camilleri e Zingaretti che continua ad affascinare il pubblico, non solo per la qualità delle storie e dei personaggi, della regia e degli interpreti (non vanno certo dimenticati Peppino Mazzotta, ovvero Fazio, il vice Mimì Augello interpretato da Cesare Bocci e il ‘geniale’ Catarella di Angelo Russo), ma anche per le meravigliose ambientazioni che hanno fatto scoprire a molti una Sicilia straordinariamente magica e accogliente. Con questi quattro nuovi film tv, la serie (alla francese) raggiunge i 18 episodi, tutti firmati da Alberto Sironi e realizzati dalla Palomar. A conti fatti, Il Commissario Montalbano ha raccolto finora circa 350 milioni di spettatori, tra le prime tv e le 64 repliche trasmesse dalla Rai sempre con successo, per una media di 32 milioni di italiani a episodio. Con tali premesse è a rischio L’Isola dei Famosi, chiamata a scontrarsi per due settimane di fila con il coriaceo commissario: qualora domani la fiction dovesse raggiungere ascolti record, come peraltro è prevedibile, è possibile uno spostamento dell’Isola al martedì, contro Raccontami II e Le Iene Show, meno temibili dell’accoppiata Montalbano-Zelig.

    Da segnalare, peraltro, che il prossimo anno Il Commissario Montalbano sbarcherà anche in Gran Bretagna: la BBC ha acquistato i diritti dei primi due episodi che verranno trasmessi nel 2009 su BBC 4. Si tratta di un test, visto che le prime due indagini del commissario saranno mandate in onda sottotitolate: qualora l’esperimento dovesse andar bene, la BBC procederà con l’acquisto degli altri 16 episodi. A godere delle avventure vigatesi sarà anche la Germania, che trasmetterà l’intera serie sempre nel 2009 su ZDF. Intanto Rai Trade, concessonaria dei diritti, ha aperto trattative per la vendita del prodotto anche con il Medio Oriente e il Vietnam.

    Inutile dire che il Commissario è mancato anche a noi e siamo pronti a rassicurare Zingaretti, preoccupato di deludere le aspettative del pubblico. Montalbano è uno di famiglia, ormai: se dovesse ‘sbagliare’ siamo di certo pronti a perdonarlo.
    In chiusura vi segnaliamo l’interessante sito dedicato al Commissario realizzato dalla Palomar, ricco di curiosità, backstage e materiali, come le sceneggiature originali. Un modo per ingannare l’attesa della vigilia e per scoprire qualcosa di più sul lavoro del set.

    995