Monica Bellucci e Luca Zingaretti, le scene hot di Sanguepazzo

Monica Bellucci e Luca Zingaretti, le scene hot di Sanguepazzo

Sanguepazzo, le scene hot del film di Marco Tullio Giordana, con il bacio lesbo di Monica Bellucci e la scena di sesso alla cocaina con Luca Zingaretti

    Sanguepazzo, il nuovo film di Marco Tullio Giordana, ha vinto a Cannes il premio François Chalais, assegnato dal ministero della Cultura francese e dal Centre National de la Cinématographie in associazione con France2. Film molto applaudito e molto coperto dalla stampa internazionale per il bacio lesbo tra Monica Bellucci e Lavinia Longhi. Di seguito la scena hot tra la Bellucci e Zingaretti.

    Sanguepazzo è stato presentato al Festival del Cinema di Cannes come evento Fuori Concorso e ha immediatamente catalizzato l’interesse dei cinefili e della stampa specializzata. “Una storia di passione tragica, consumatasi durante uno dei periodi più bui della storia d’Italia”: lo ha definito così Monica Bellucci, che ha dato volto e corpo a Luisa Ferida, attrice e amante di Osvaldo Valenti, interpretato da Luca Zingaretti.

    Monica Bellucci ha rinverdito i fasti delle grandi dive del cinema italiano degli anni ’50/’60, con il suo seguitissimo red carpet e con le mille interviste rilasciate a margine dellla presentazione del film, spesso nascosta da grandi occhiali neri.

    L’attenzione dei media è stata catalizzata da due scene in particolare, ovvero quella del bacio lesbo tra Monica Bellucci (Luisa Ferida) e Lavinia Longhi (Desy), e la scena di sesso, a dire il vero evocata ma di grande impatto, con Luca Zingaretti e condita da un pizzico di cocaina. Una scena di certo molto meno esplicita di quella che ha visto protagonista la Bellucci in Shoot’em up.
    Le rivediamo in basso, partendo da quella del bacio lesbo, nascosta in un frammento del trailer ufficiale del film.

    “Osvaldo dipende dalla cocaina, Luisa dipende da Osvaldo”, sintetizza la Bellucci che legge la relazione tra i due divi del cinema fascista come una storia di passionale dipendenza. E in effetti la cocaina è uno dei fil rouge del film: la stessa relazione saffica tra la Ferida e Desy, l’amante del torturatore fascista Pietro Kock, nasce come uno ‘scambio di beni’, da una parte la cocaina fornita a Kock dall’attrice, dall’altra la donna offerta in pagamento alla Ferida.

    Sanguepazzo è uscito ieri in Italia con 160 copie e dovrebbe arrivare in autunno in tv come miniserie per RaiUno, con una versione più lunga. In attesa godiamoci le foto della Bellucci e di Zingaretti sul red carpet di Cannes.

    661

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI