Mondiali Calcio 2010, i supplementari con l’Olanda il programma più visto in Spagna

Mondiali Calcio 2010, i supplementari con l’Olanda il programma più visto in Spagna

La prima vittoria del Mondiale per la Spagna ha anche sbaragliato la concorrenza, con più di 15milioni di telespettatori i tempi supplementari fra le Furie Rosse e l'Olanda sono stati la trasmissione più vista della storia della Penisola Iberica

da in Attualità, Auditel, Share, Sport, Calcio in tv, Mondiali Sudafrica 2010, telecinco
Ultimo aggiornamento:

    Un Paese intero si è fermato. La Spagna ieri ha vinto il suo primo Mondiale e la finale ha sbaragliato – come era prevedibile – la concorrenza trionfando nella battaglia degli ascolti. Ieri tutti gli occhi erano puntati su Johannesburg per seguire la prima finale della storia delle Furie Rosse, per questo motivo la cifra sembra un po’ piccolina. Secondo l’auditel 15.605.000 spettatori hanno visto i tempi supplementari di Olanda – Spagna con un 85,9% di share, secondo i calcoli di Barlovento Comunicación, si tratta della trasmissione più vista in Spagna da quando si è iniziato a misurare gli ascolti nel 1992.

    Nonostante si tratti del programma più visto della storia, il conteggio finale dei telespettatori non sembra riflettere la realtà dei fatti: una partita che ha lasciato con il fiato sospeso tutta la Penisola Iberica. Secondo il quotidiano El País sono tre le ragioni:
    1. Trattandosi del mese di luglio, molte persone si trovano in vacanza e lontano dalle proprie abitazioni. Si spiega con i piccoli apparecchi che sono collocati in 4.500 case spagnole.
    2. Un’alta percentuale di telespettatori non ha visto la partita nelle proprie case, ma da un amico o un familiare, questo diminuisce il dato finale in modo fittizio. Succede la stessa cosa durante i rintocchi di campana a fine anno, una tradizione tutta spagnola, e Durante las Campanadas de Fin de Año succede la stessa cosa e i pubblicitari questo lo sanno bene.
    3. L’auditel non tiene conto dei bar o dei maxi schermi delle piccole e grandi città, come il megaschermo nella centralissima plaza de Cibeles a Madrid in cui c’erano 200mila spettatori. “Si tratta di un nuovo fenomeno sociologico che penso che crescerà, ma che è molto difficile da misurare“, ha spiegato Ricardo Vacas, della Barlovento.

    Come puoi conteggiare quanta gente si trova in un bar, la sua età e altri dati che vengono calcolati nei dati degli ascolti?“, ha aggiunto.
    In totale, sommando i vari ascoltatori dei tre canali che hanno trasmesso la partita si arriva a 13.933.000 milioni di telespettatori con l’82,9% di share. In 12.969.000 (77,2%) hanno seguito il match su Telecinco, 507.000 (3%) su Canal + e 457.000 su Canal + Liga (2,7%). Alle 22:57, il momento del tanto atteso gol di Iniesta, sono stati 16.675.000 di spettatori con il 90,3% di share. Anche gli speciali del post-partita hanno avuto molto successo: 7.824.000 hanno seguito lo speciale di Telecinco (54,6%) e 1.539.000 quello di Cuatro (11,5%). Gli altri canali hanno segnato i minimi storici. Una nota curiosa: nonostante tutto 206.000 persone hanno visto la serie Forgotten su La Sexta, emessa esattamente alla stessa ora dei tempi supplementari.

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàAuditelShareSportCalcio in tvMondiali Sudafrica 2010telecinco