Modern Family 4, il cast ha un nuovo contratto: raggiunto l’accordo con la Fox

Modern Family 4, il cast ha un nuovo contratto: raggiunto l’accordo con la Fox

Il cast di Modern Family ha raggiunto l'accordo con la Fox

    Il cast di Modern Family fa causa alla Fox

    I fan di Modern Family 4 possono dormire sonni tranquilli: i sei principali attori del cast hanno firmato nuovi contratti 20th Century Fox, la major che produce lo show per l’Abc. Gli accordi sono arrivati dopo che qualche giorno fa sei membri del cast (Sofia Vergara, Jesse Tyler Ferguson, Eric Stonestreeet, Julie Bowen, Ty Burrell ed Ed O’Neill) avevano intentato una causa contro la Fox per recidere i attuali contratti. Anche se non si conoscono i termini dei nuovi contratti, cinque attori (tutti eccetto O’Neill) avevano chiesto degli aumenti del loro attuale salario di circa 65mila dollari fino a una paga giornaliera di 200mila euro a episodio per la prossima stagione con un aumento significativo per aver accettato l’estensione dei loro contratti.

    La Fox aveva inizialmente offerto loro 150mila dollari per episodio insieme a incrementi annuali. Delle persone vicino ai membri del cast hanno raccontato al Los Angeles Times che l’accordo raggiunto dai cinque ribelli sarebbe intorno 160mila dollari a episodio. Ognuno dei quali otterrà un bonus che porterebbero le già ricche buste paga dei cinque protagonisti della serie Abc a 175mila dollari: il cast si è accordato per estendere i loro contratti per una stagione in più sulle otto totali e nell’ultima stagione i loro salari potrebbero arrivare addirittura a 300mila dollari a episodio.

    Il cast di Modern Family otterrà un’ulteriore piccola parte di compensi se lo show verrà trasmesso in replica. O’Neill, invece, guadagnava già 100mila dollari a episodio, ma cercava anche lui un aumento e si era unito alla causa degli altri cinque colleghi del cast e anche lui otterrà un piccolo aumento. Con gli accordi fatti, le cause verranno archiviate: la causa si basava sulla violazione degli accordi lavorativi della California e nella fattispecie, i sei membri del cast si sono appellati alla legge dei “sette anni”, tattica usata per rinegoziare i contratti. Nel caso di Modern Family i contratti durano fino al 2016, ma sono stati firmati nel 2009. Il cast ha usato l’inizio della produzione della quarta stagione per mettere pressione alla Fox e così la major si è trovata costretta a scendere a patti con Sofia Vergara, Jesse Tyler Ferguson, Eric Stonestreeet, Julie Bowen, Ty Burrell ed Ed O’Neill.

    Secondo LA Times adesso la Fox tenterà rientrare nelle spese anche grazie all’Abc, il network che trasmette la premiatissima sitcom. Il caso di Modern Family era comunque particolare, anche perché è abbastanza diffuso per gli attori rinegoziare i contratti con i network, soprattutto se la serie Tv ha abbastanza successo. È raro, invece, che le cause vengano intentate e questo il caso di Modern Family abbastanza delicato. Il co-creatore della serie, Steve Levitan, ha detto che non crede che questa faccenda rovinerà i rapporti fra cast e major e anzi ha aggiunto che avrebbe gradito che la cosa non uscisse dagli studi e non fosse resa pubblica. ‘Sono una grande parte del successo di Modern Family e sono felice se ricevono quello che si meritano’, ha detto.

    Aggiornamento del 28 luglio 2012 a cura di Chiara L

    Modern Family 4, il cast fa causa alla Fox per rinegoziare i contratti. Salta il table read

    Il cast di Modern Family è in rivolta. Cinque dei personaggi principali della pluripremiata serie Abc hanno fatto causa alla 20th Fox, la produttrice della serie. Secondo Ty Burrell, Julie Bowen, Jesse Tyler Ferguson, Eric Stonestreet e Sofia Vergara il network avrebbe violato la legge dei sette anni, una norma californiana che proibisce contratti personali di servizi oltre i sette anni, una tattica usata spesso dagli attori che vogliono un aumento e decidono di invalidare i contratti. Per dare maggior risalto alla propria azione i cinque membri del cast hanno disertato il primo table read, il tavolo in cui gli attori leggono per la prima volta la sceneggiatura.

    Salterà dunque la quarta stagione o ritarderà?

    Il cast aveva in precedenza chiesto un aumento di 200mila dollari e dopo che era stato negato dal network hanno deciso di passare per vie legali e di boicottare la prima lettura del copione della quarta stagione. AncheEd O’Neill, che viene pagato di più, sta anche lui rinegoziando il suo contratto e ha deciso di farsi difendere dall’avvocato Jeff McFarland e il caso finirà in tribunale. A quanto pare, secondo The Hollywood Reporter, anche Ed O’Neill ha deciso di appoggiare la causa del resto del cast, ma dato che è pagato di più non aveva intenzione di ricorrere alle vie legali. Dopo O’Neill ha cambiato idea e adesso è pronto a intentare anche lui causa al network. I sei membri del cast hanno contratti fino alla settima stagione, ma dalla terza alla quarta si inizia a parlare di rinnovi. In questo il momento gli attori rinegoziano i contratti, ottenendo un aumento nei loro cachet e in cambio si accordano per continuare la serie fino al settimo anno. Secondo quanto scrive The Hollywood Reporter ai cinque membri del cast sono stati offerti i rispettivi aumenti: 150mila dollari a episodio più un bonus di 50mila per la quarta stagione, 200mila a episodio per la quinta, 225mila dollari per la sesta e fino a 325mila dollari per la nona. Il cast, com’era prevedibile, ha chiesto molto di più, chiedendo il doppio se la serie dovesse arrivare – come si auspicano Abc e Fox – all’ottava e alla nona stagione. A eccezione di O’Neill, gli attori venivano pagati 65mila dollari a episodio per i 22 della terza stagione, mentre secondo alcune fonti, l’attore che interpreta Jay veniva pagato ben 105mila dollari a puntata. Secondo gli avvocati, come riportato da Fox News, gli attori sono vincolati dal 2009 al 2016: ‘Modern Family è stato uno show di successo dal punto di vista critico e finanziario, quel successo, però si fonda su una serie di contratti illegali‘.

    Interessata alla querelle, l’Abc per cui Modern Family negli ultimi anni ha rappresentato una vera e propria gallina dalle uova d’oro: 13,1 milioni di telespettatori e nel 2011 la serie ha fatto guadagnare al network 164 milioni di dollari in entrate pubblicitarie, aumentate del 40% rispetto all’anno precedente. Senza dimenticare che Modern Family mette d’accordo critica e pubblico (Emmy, Golden Globe solo due fra i premi vinti). Gli attori sono al corrente del potere che hanno in mano e il coltello è dalla parte del loro manico. Il caso del cast di Modern Family ricorda quello degli attori di Friends che minacciarono di non far partire la terza serie se non si fossero discussi gli aumenti. O anche quello di The Big Bang Theory, ma in questo caso gli attori lasciarono ai legali il compito di discutere i propri diritti. La Fox ha preferito non commentare l’ammutinamento del cast di Modern Family.

    Articolo originale pubblicato il 26 luglio 2012 da Chiara L.

    1199

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI