Milly Carlucci vs Maria De Filippi, la lite passa da Twitter alla Procura

Milly Carlucci vs Maria De Filippi, la lite passa da Twitter alla Procura

Le regine di Rai e Mediaset si scontrano in tribunale

    Milly Carlucci porta in tribunale Maria De Filippi e la lite nata su Twitter lo scorso 25 maggio si sposta in Procura. Il tutto deve essere ricondotto a quanto accaduto durante il Premio Regia Televisiva trasmesso da Rai1 che, lo scorso anno, aveva introdotto anche il riconoscimento Social Tv, assegnato in base agli hashtag degli utenti. Le regine di Rai e Mediaset si sono contese il titolo ma, durante la serata, sono stati postati dei tweet che partivano da un presunto profilo falso della conduttrice di Amici , che accusava l’anchorwoman di Ballando con le stelle di aver boicottato il concorso per vincere la sfida. La lite tra le due, ora, si sposta dai social in Procura con la De Filippi convocata come persona informata sui fatti.

    Milly Carlucci vs Maria De Filippi, le regine di Rai e Mediaset si incontrano in Procura dopo una lite nata su Twitter. Per capire cosa sia realmente accaduto, è necessario tornare indietro nel tempo al 25 maggio 2015. Durante l’ultimo Premio Regia Televisiva trasmesso da Rai1, era stato indetto il premio Social Tv assegnato dagli stessi utenti in base agli hashtag collegati al programma in gara.

    I più quotati sono stati Amici e Ballando con le stelle ma, durante l’evento, dal profilo @defilippi_M sarebbero partiti dei cinguettii in cui la conduttrice Rai veniva accusata di aver pilotato le votazioni sfruttando metodi scorretti come la creazione di profili social fake. I tweet sono spariti poco dopo la pubblicazione ma sono stati ripresi dalla pagina Facebook ‘Trash italiano’. La Rai ha dovuto, dunque, fare marcia indietro e, non potendo verificare l’attendibilità di tali dichiarazioni, si è vista costretta a trasformare il premio in mera menzione.

    In seguito a quanto accaduto e al danno che le accuse portarono a Ballando con le stelle, Milly Carlucci si vide costretta a depositare una querela contro ignoti. L’inchiesta, poi, è stata aperta dalla conduttrice Rai che ha deciso di affidare il caso agli avvocati Titta e Nicola Madia depositando, tramite questi ultimi, una querela per diffamazione. Maria De Filippi, dunque, è stata convocata in Procura per capire se, in qualche modo, fosse legata ai profili social e per spiegare i rapporti con l’utente Twitter @defilippi_M e con i creatori della pagina Facebook ‘Trash Italiano’.

    466

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI