Millennium – La ragazza che giocava con il fuoco, il film su TV8 giovedì 26 gennaio 2017

Il secondo capitolo della trilogia ispirata ai romanzi di Stieg Larsson porta avanti le avventure dark dell'hacker Lisbeth Salander e del giornalista Mikael Blomkvist

da , il

    Millennium – La ragazza che giocava con il fuoco, il film su TV8 giovedì 26 gennaio 2017

    Il film Millennium – La ragazza che giocava con il fuoco andrà in onda su TV8 giovedì 26 gennaio 2017 in prima serata. Il secondo capitolo della trilogia cinematografica, tratta dai romanzi dello svedese Stieg Larsson, riporta gli spettatori nella Svezia di Lisbeth Salander e di Mikael Blomkvist. Nel primo film, Uomini che odiano le donne, i due protagonisti avevano risolto un oscuro mistero familiare e avevano poi preso strade differenti, ma la loro separazione non durerà a lungo. Un nuovo caso, che coinvolgerà Lisbeth molto da vicino, metterà di nuovo in moto il vecchio duo.

    La riconciliazione di Lisbeth e Mikael nella seconda parte di Millennium, intitolata La ragazza che giocava con il fuoco, andrà in onda giovedì 26 gennaio 2017 in prima serata su TV8. La regia passa a Daniel Alfredson, ma si confermano gli attori principali del cast, Noomi Rapace e Michael Nyqvist. A muovere le fila del sequel di Uomini che odiano le donne saranno nuovi omicidi e accuse da smentire, mentre l’ombra del passato si farà sempre più minacciosa sul presente di Lisbeth Salander.

    laragazzachegiocavaconilfuoco

    Millennium – La ragazza che giocava con il fuoco: trama del film

    Dopo un anno trascorso ai Caraibi, Lisbeth Salander rientra in Svezia e tenta di sistemare una volta per tutte la situazione con il suo tutore legale. L’uomo, stufo delle richieste dell’hacker, tenta di farla uccidere, ma viene eliminato a sua volta con la pistola della protagonista. Con la medesima arma viene assassinata una giornalista di Millennium che stava indagando su un traffico internazionale di prostitute e i sospetti ricadranno inevitabilmente su Lisbeth. In fuga dalla polizia per oltre un mese, la ragazza trova il supporto a distanza di Mikael Blomkvist, che collegherà l’inchiesta della sua defunta collaboratrice al tentacolare nome di Zala.

    Dietro l’alias di Zala si nasconde Alexander Zalachenko, un ex agente segreto sovietico che controlla l’ingresso nel paese di ragazze dell’est Europa rapite e costrette alla prostituzione. Insieme al figlio Ronald Niedermann, Zala tiene in pugno forze dell’ordine e politici, ma l’intervento di Lisbeth manderà all’aria i suoi piani criminali, portando alla luce anche un’inaspettata connessione. Lisbeth rischia la vita, ma la sua determinazione è incrollabile e riesce a farla sopravvivere allo scontro fisico con la coppia di trafficanti. Un finale aperto e il ricongiungimento con Mikael Blomkvist fanno da perfetto ponte per il terzo film della trilogia Millennium, La regina dei castelli di carta, che andrà in onda su TV8 giovedì 2 febbraio 2017. L’appuntamento con il secondo film della saga, La ragazza che giocava con il fuoco, è, invece, giovedì 26 gennaio 2017 in prima serata su TV8.